Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

'Adotta un Monumento', sì alla valorizzazione delle Terme Romane di via Adriatica

I giovanissimi allievi delle classi quarte della scuola 'Spataro' chiedono impegni e collaborazione al Comune di Vasto

redazione
Condividi su:

L'obiettivo è la valorizzazione delle Terme Romane di Vasto.

C'è il sito archeologico di via Adriatica al centro di uno dei progetti presentati nell'ambito dell'iniziativa nazionale Adotta un monumento”.

Stamattina, in Comune a Vasto, un'allegra e pacifica 'invasione' da parte di circa 100 allievi delle classi quarte della Scuola Primaria "Giuseppe Spataro" dell'Istituto Comprensivo n. 1. A ricevere i ragazzi, con al collo un asciugamano bianco a significare l'aspetto delle Terme, ed alcuni loro insegnanti, c'erano tra gli altri gli assessori Luigi Marcello, Anna Bosco e Carlo Della Penna, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte, il vice Elio Baccalà ed il consigliere comunale Marco Marchesani.

L’iniziativa è inclusa nel progetto interdisciplinare, promosso dalla "Fondazione Napoli 99" e dai Ministeri dell'Istruzione e dei Beni e Attività culturali: i ragazzi, prima con una fase di studio ed approfondimento, poi con un elaborato progettuale di valorizzazione, lo hanno appunto incentrato sulle “Terme Romane”, attualmente gestite dalla delegazione cittadina del Fai, il Fondo per l'Ambiente Italiano, presieduta dall'avvocato Maria Grazia Mancini.

"Si tratta di un progetto di educazione permanente - ha sottolineato l'assessore all'Istruzione, all'Innovazione e alle Politiche Comunitarie Anna Bosco - che ha, come scopo principale, quello di riportare alla coscienza collettiva, nonché all'uso, monumenti dall'alto valore storico, culturale e sociale".

Tante le richieste rivolte nell'occasione dai ragazzi all'amministrazione comunale: tra tutte, la realizzazione di cartelloni turistici da posizionarsi nel parcheggio multipiano e in quello di piazzale Histonium, in piazza Rossetti, piazza Pudente e piazza Verdi. Inoltre, l’installazione di faretti sui cancelli d’ingressi delle Terme in Via Adriatica, una migliore sistemazione dell'illuminazione interna e la pulizia delle aree verdi.

Apertura a quanto sollecitato è stata evidenziata dagli assessori presenti.

"Oltre a questo progetto - ha aggiunto da parte sua Maria Grazia Mancini del Fai - stiamo lavorando da tempo, sempre per quanto riguarda le Terme Romane,  anche su altre iniziative culturali. Tra queste il progetto 'Apprendisti Ciceroni', studenti che mettono a disposizione il loro tempo e le loro competenze  a servizio di quanti scelgono la nostra città per trascorrere le proprie vacanze".

Condividi su:

Seguici su Facebook