Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Vastese, pareggio beffa all’esordio in casa: è 2-2 con la Sammaurese

I romagnoli neutralizzano all’ultimo respiro il vantaggio di Stivaletta. Sfuma la vittoria da dedicare a Colitto, colpito dalla prematura scomparsa della sorella

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Che beffa per la Vastese. All’Aragona, è clamoroso il pareggio con la Sammaurese, con i romagnoli che riacciuffano al penultimo minuto di gioco il vantaggio di Stivaletta, anch'esso giunto nelle fasi conclusive della partita. I gol del centrocampista vastese e di Vito Leonetti non bastano a dedicare la vittoria al compagno di squadra Pierluigi Colitto, sconvolto dalla terribile tragedia familiare che ha visto la sorella 23enne Emiliana perdere la vita in un incidente stradale a Milano insieme a un 29enne di Fresagrandinaria.

Per l’esordio casalingo stagionale, oltre a Colitto, gli unici indisponibili sono Di Pietro e Palestini. Palladini conferma lo stesso undici di Matelica, con Ridolfi che ancora una volta viene “riadattato” a centrocampo. Gli ospiti romagnoli, che contano su un impianto collaudato ma tecnicamente inferiore rispetto a quello aragonese, puntano forte sulla fantasia di Bonandi e sull’esperto Zuppardo, attaccante di livello che già l’anno scorso aveva violato la porta biancorossa quando indossava la maglia del Fabriano Cerreto. La panchina è invece occupata da Alesssandro Mastronicola, che già da calciatore aveva sposato la causa giallorossa per due stagioni.

La partita - Fischio d’inizio preceduto dal minuto di raccoglimento dedicato ai due giovani scomparsi, con i giocatori vastesi che indossano il lutto al braccio e stringono in un ideale abbraccio il loro compagno di squadra. In avvio i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con tre buone occasioni, la più pericolosa delle quali è di Napolano che sfiora il palo. Ma all’11’ sono i romagnoli a cambiare il risultato con Zuppardo, che approfitta di un retropassaggio horror di Ridolfi e col destro infila Morelli. Al 17’ Fiore viene atterrato al limite dell’area, ma l’arbitro Matera non ravvisa il fallo.

Al 27’ c’è una buona chance per Leonetti, la cui rovesciata ciccata non può impensierire Baldassarri. Il bomber pugliese si riscatta però al 32’: azione insistita sulla fascia destra di Fiore, il n.10 mette al centro per il centravanti che, spalle alla porta, arpiona il pallone, lo porta caparbiamente sul vertice dell’area piccola e da lì scaglia un sinistro che non lascia scampo al portiere. L'attaccante festeggia sotto la D'Avalos il suo terzo gol in due giornate di campionato, che lo rende fino a questo momento l'unico marcatore stagionale della Vastese. L’asse Fiore-Leonetti funziona ancora al 45’, quando il capitano vastese serve un bel pallone in profondità al suo compagno di reparto, la cui conclusione non trova lo specchio della porta.

Nella ripresa, gli ospiti si rivelano più determinati in fase offensiva, con la Vastese che pecca spesso in retroguardia e non riesce a ripartire efficacemente. Il secondo tempo risulta privo di occasioni degne di nota, i fuochi d'artificio si accendono tutti nel finale di gara. Al 42’ la svolta: bel tiro di Pagliari, Baldassarri respinge, la palla è preda di Stivaletta e il centrocampista, con un tiro non irresistibile, buca le gambe del difensore ospite, decisamente goffo nel suo intervento. Al 48’ c'è la beffa clamorosa, quando Merciari sulla destra scarica un gran tiro-cross di sinistro la cui traiettoria a giro sorprende un Morelli colpevolmente mal posizionato. È il pareggio che muove la classifica ma che lascia soprattutto un forte amaro in bocca agli aragonesi.

Una Vastese che non vince e che non si rivela ancora “battagliera e cattiva” come la voleva l’allenatore Palladini, nonostante oggi in campo ci fosse la volontà di dedicare a tutti i costi i primi tre punti stagionali a Pierluigi Colitto, la cui tragedia familiare ha colpito profondamente non solo squadra e società, ma l’intero territorio. I biancorossi torneranno a giocare già mercoledì nella difficile trasferta di Monte San Giusto, con i marchigiani finora autori di un cammino impeccabile che li ha issati in cima alla classifica. 

Vastese-Sammaurese 2-2

Reti: 12’ Zuppardo (S), 32’ Leonetti (V), 42’ st Stivaletta (V), 48' Merciari (S).

Formazioni

Vastese: Morelli, De Meio, Ispas (45’ st Scutti), D’Alessandro, Molinari, Del Duca, Napolano (18’ st Giampaolo), Ridolfi (1’st  Stivaletta), Leonetti, Fiore (36’ st  Shiba), Pagliari (45’ st Di Giacomo). A disposizione: Selva, Iarocci, Colarieti, Viscardi. Allenatore: Palladini.

Sammaurese: Baldassarri, Soumahin (28’ st Sapucci), Salvi (41’ st Maioli), Rosini, Merciari, Lombardi N., Scarponi, Errico (30’ st Filippucci), Zuppardi, Bonandi (36’ st Santoni), Lovati (22’ st Alfonsi). A disposizione: Hysa, Lombardi L., Maggioli, Toromani. Allenatore: Mastronicola.

Arbitro: Matera di Matera (De Palma di Monza, Fedele di Lecce).

Risultati 2^ giornata

Campobasso-Francavilla 3-2
Isernia-Sangiustese 2-3
Jesina-Santarcangelo 2-0
Montegiorgio-Avezzano 3-2
Pineto-Matelica 2-0
R.C. Cesena-Olympia Agnonese 2-0
Real Giulianova-Castelfidardo 1-1
San Nicolò Notaresco-Recanatese 2-1
Savignanese-Forlì 1-0
Vastese-Sammaurese 2-2

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK