Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La Gelateria Polo Nord di Casalbordino premiata dal Gambero Rosso a Rimini

Nuovo riconoscimento per l’eccellenza della storica attività di gelato artigianale

Condividi su:

Si è concluso oggi il SIGEP – The Dolce World Expo di Italian Exhibition Group tenutosi presso il polo fieristico di Rimini. Durante la prestigiosa rassegna nazionale è stata presentata in anteprima assoluta la nuova guida del Gambero Rosso “Gelaterie d’Italia” giunto alla settima edizione. 

L’Abruzzo è stato presente, premiato con i “Due Coni”, con la Gelateria Polo Nord di Casalbordino. Un nuovo importante riconoscimento per l’eccellenza della famiglia Bello. Un’eccellenza che viene quotidianamente realizzata con passione ed impegno da generazioni in maniera completamente artigianale. Ogni cono, ogni gusto, ogni gelato è frutto solo e soltanto della sapienza delle mani e dell’ingegno di Cosimo Bello e della sua famiglia. In maniera totalmente genuina, senza nessuna aggiunta “artificiosa” o industriale. 

Siamo ormai giunti alla terza generazione di una famiglia simbolo e parte dell’identità comune di Casalbordino e non solo. Una storia iniziata nel 1929 quando Cosimo Bello, giunto in Abruzzo per dirigere un magazzino poi trasferitosi, avviò l’attività vendendo i primi gelati di crema e cioccolato col carretto. Oggi, oltre novant’anni dopo, la Gelateria “Polo Nord” è parte fondamentale della storia e della vita di Casalbordino. Vite ricche di ricordi dell’infanzia, alla gaia felicità di indicare il proprio gusto preferito e afferrare il dolce trofeo sognanti e adoranti.  Al bancone o davanti al camioncino si possono trovare bambini di ogni età, si ritrova tutto il paese in occasione delle feste o di ogni altro momento di ritrovo collettivo. E qualunque casalese, da sempre, quando qualcuno si trova di passaggio, con orgoglio lo accompagna sempre nel tempio della bontà casalese, nella gelateria della famiglia Bello. E con un orgoglio ancora maggiore e immensa felicità condividere l’artigianale poesia della bontà. Di un gelato che, ancora oggi, giunto in un nuovo millennio in cui la tecnologia è padrone assoluta, viene sempre realizzato con passione e dedizione in un laboratorio artigianale, con la sapiente arte manuale tramandata di generazione in generazione.  

Iniziata la stagione delle feste, a primavera, Cosimo prepara il camioncino, s’inerpica anche verso il paesino più in alto del vastese e dispensa sorrisi, gioie e bontà. E in quei “Giardini di Marzo” son cresciuti migliaia di bambini di tanti paesi, stringendo la mano della mamma o del papà, festa dopo festa, estate dopo estate con sempre rinnovata meraviglia da parte di tutti, ma identica bontà e fantasia della gelateria.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook