Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Scuola con il “Metodo Analogico”

Piano di Formazione delle scuole in rete del territorio con la dott.ssa Giovina Vennitti

Condividi su:

C’è ancora voglia di aggiornarsi, di acquisire maggiori e migliori competenze tra i docenti della scuola dell’infanzia e primaria del territorio vastese, lo dimostra il successo che ha avuto, nel Piano di Formazione delle scuole in rete, anche il secondo incontro di presentazione del Metodo Analogico, ideato dal maestro e pedagogista Camillo Bertolato, che si è tenuto il 25 maggio,  presso la Sala Museale della scuola Primaria di Monteodorisio.

Giovina Vennitti, la relatrice, referente del Metodo Analogico per l’Abruzzo, formatrice del Centro Studi Erickson e insegnante di scuola primaria nell’Istituto Comprensivo di Monteodorisio, diretto dalla professoressa Concetta Delle Donne, ha illustrato il “Metodo Analogico”, utilizzato per la sua immediatezza ed efficacia in tantissime scuole italiane, approfondendo gli strumenti per “apprendere al volo” matematica e italiano nella scuola dell’Infanzia e primaria.

Ha spiegato che il metodo analogico è il modo più naturale di apprendere attraverso l’uso di metafore, analogie, associazioni e riconoscimento, come fanno i bambini che nella loro genialità imparano a giocare, a parlare o usare il computer ancor prima degli adulti. Si tratta di un metodo estremamente semplice ed intuitivo che muove da uno sguardo d’insieme, fissa il posto delle conoscenze e utilizza immagini e validi strumenti di apprendimento.

Per chi volesse approfondire ancora di più il metodo, è previsto il 17 giugno a Napoli, presso la Città della Scienza, il convegno di Camillo Bortolato per acquisire gli strumenti per volare nella scuola dell’Infanzia e primaria approfondendo il metodo del cuore, cioè dell’intuizione a tutto campo, esercitata a 360 gradi, per accogliere tutto, nella fiducia e nell’accettazione, senza timore e senza il bisogno di controllo che blocca ogni cosa.

Condividi su:

Seguici su Facebook