Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L’assessore Sputore chiede alle associazioni di collaborare per prolungare la stagione estiva

Nell’incontro in Comune idee per valorizzare eventi e luoghi della città

Condividi su:

Dopo aver incontrato le associazioni di categoria nei giorni scorsi, ieri pomeriggio l’assessore al turismo Vincenzo Sputore ha chiamato a raccolta quelle culturali, di volontariato, ambientali, sportive, di quartiere come pure gli oratori e le parrocchie.
Un incontro per sottolineare la necessità di mettersi in rete, collaborare, anche per allungare la stagione estiva.

Per molte associazioni è stata l’occasione per elencare le proprie iniziative, quelle già note e quelle nuove. È stato anche il momento per sollecitare un maggior appoggio del Comune e sollevare alcuni problemi e dubbi.

Parlando di organizzazione di eventi, Sputore ha ribadito quanto già annunciato in un’intervista nei giorni scorsi: “Per la gestione delle grandi manifestazioni, come il Film festival, vorrei usare le gare di appalto per garantire una maggiore trasparenza”. E ancora: “Potremmo creare un comitato apposito per organizzare le feste patronali, come esiste in molti comuni”.
Sputore ha poi ricordato le difficoltà economiche dell’ente, ma ha precisato che comunque il Comune anche quando non dà contributi economici collabora mettendo a disposizione i luoghi, la Siae come pure la corrente elettrica. Alle lamentele per la mancata concessione dei palchi ha risposto: “Quelli che abbiamo non sono più a norma in base alle nuove leggi, cercheremo anche con l’aiuto dei privati di comprarne un altro”.

Da più parti è stata manifestata l’esigenza di valorizzare il patrimonio culturale della città, in primis i musei, come quello del costume per il quale si pensa di realizzare un catalogo e di organizzare dei laboratori per ragazzi. Idee anche per Palazzo d’Avalos: una mostra per riportare alla luce le opere lasciate nel caveau e un percorso archeologico nei sotterranei sfruttando i reperti che vi sono contenuti.

Idee che hanno trovato l’apprezzamento dell’assessore che, pur concordando sulla necessità di potenziare i musei, ha precisato che l’Amministrazione non può assumersi impegni gravosi.

Tra le bellezze da valorizzare anche le terme romane: dalla responsabile del Fai, che le gestisce con i Vigili del fuoco in congedo, la disponibilità affinché quello spazio, dotato anche di palco, venga sfruttato dalle altre associazioni per gli eventi.
Tra le richieste pure quelle di sostenere di più manifestazioni che stanno crescendo, come il Festival della Scienza. Poi la proposta lanciata dal Wwf: creare una consulta ambientale per discutere delle problematiche del territorio.

Parlando di eventi ed estate, resta centrale il problema degli orari e dei decibel della musica: “C’è molta confusione in merito, dobbiamo tutelare anche l’interesse dei giovani e permettere ai locali di lavorare – l’intervento dell’Officina dei sogni –. Serve un punto d’incontro, ma va trovato subito, non dobbiamo arrivare a metà estate”.

Prima di chiudere Sputore ha aggiunto che c’è l’intenzione di trovare degli spazi per le realtà teatrali e i cori all’interno dell’ex Istituto d’arte. Invitando tutti alla collaborazione ha infine sottolineato che per la stagione futura bisognerà partire per tempo e lavorare già da settembre.

Condividi su:

Seguici su Facebook