Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

San Francesco Sales, il patrono dei giornalisti

Internet e blog, i nuovi crocicchi delle strade dove annunciare la lieta novella

Condividi su:

Il 24 gennaio ricorre la festa di San Francesco di Sales, scelto prima da Pio XI e poi confermato da Paolo VI come patrono dei giornalisti.

Molto probabilmente perché era un uomo lungimirante e moderno anche se viveva in un epoca tra il 1500 e il 1600. Aveva preferito diffondere la parola di Cristo anziché con la semplice predicazione e disputa teologica anche con ciò che noi oggi chiamiamo i volantini, redatti con un linguaggio semplice e insieme elegante, coinvolgente e ricco d’immagini.

A giusta ragione li aveva pensati come mezzo privilegiato per raggiungere tutti attraverso l’affissione murale o la consegna ai singoli usci. Se allora i volantini erano rivoluzionari in un epoca in cui non c’era niente, oggi internet è uno strumento privilegiato che consente di arrivare a chiunque, ragazzi, giovani e vecchi.

Oggi tutti, a prescindere dall’età, consultano smarthphone o tablet. Per quanto si può criticare l’abuso che se ne fa non si può non prendere atto di uno stato di fatto incontrovertibile.

Sull’esempio di san Francesco Di Sales i sacerdoti e i laici impegnati non possono esimersi dal buon utilizzo di questi strumenti per diffondere la parola di Dio a questi nuovi crocicchi delle strade.

Molti dicono “ma io non mi voglio mettere in mostra, Dio sa”. Ma Gesù ci ha detto che il lume non va messo sotto il mogio ma messo in alto perché possa illuminare tutta la stanza.

Ciò che fa la differenza è l’anima con cui si fanno le cose. Se si vuole esaltare se stessi, di sicuro, per far passare quel messaggio Dio si deve impegnare tanto per scrivere diritto su delle righe storte.

Quante cose belle si fanno nelle parrocchie o fanno tante persone che vivono la fede in maniera piena all’interno di essa.

Ogni parrocchia dovrebbe avere un sito e un profilo fb con cui informare e diffondere anche i semplici orari delle messe, un eventuale orario in cui il sacerdote si trova in parrocchia o un suo recapito, le attività e le catechesi che vengono fatte, le varie iniziative e…. Questa è semplicemente la base che serve anche per informare su degli aspetti pratici. 

La fede è novità continua! Un sito internet, un blog o i vari strumenti messi a disposizione della rete sono dei semplici strumenti da utilizzare per annunciare un Dio fatto di amore, gioia e accoglienza

Bisogna cercare di comunicare la bellezza della fede e dare dei messaggi positivi forti anche tramite la rete perché Gesù è questo. Oltre che a porsi nell’ottica di informare bisogna anche creare dei messaggi efficaci. San Francesco Di Sales nella redazione dei volantini utilizzava “un linguaggio semplice e insieme elegante, coinvolgente e ricco d’immagini.”

 

Condividi su:

Seguici su Facebook