Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Servizio idrico: emergenza a Castelguidone, programmate nuove interruzioni in vari Comuni

Nel paese dell’alto vastese sono arrivate stamattina le autobotti, nel crono programma Sasi fino al 25 luglio delle interruzioni programmate coinvolti anche Vasto, San Salvo, Pollutri e Cupello

Condividi su:

Rubinetti totalmente a secco da diversi giorni, autobotti inviate dalla Sasi questa mattina, ordinanza della commissaria prefettizia Maria Giovanna Maturo il razionamento dell’utilizzo dell’acqua potabile. La situazione a Castelguidone, conseguenza della rottura di una pompa di sollevamento, è la più critica in questi giorni sul fronte dell’erogazione dell’acqua nella nostra provincia. Una situazione definita dal consigliere regionale Pietro Smargiassi (Movimento 5 Stelle) “sconcertante”, “di cui Sasi è esclusiva responsabile”, “surreale come è surreale l’assoluta mancanza di rispetto che il soggetto gestore il servizio idrico sta rivolgendo a questo piccolo comune ed ai suoi abitanti, costretti a fare la fila alla fontanella del paese per le minime esigenze”. Smargiassi ha affermato che “ferma intenzione portare il caso in Consiglio regionale, vediamo se a quel punto il Presidente di Sasi continuerà a restare sordo agli appelli dei cittadini e soprattutto se si prodigherà realmente per risolvere una situazione vergognosa e a tratti grottesca”. 

“Al fine di evitare disservizio nella erogazione idrica”, come si legge in quello che è ormai un consueto bollettino di inizio settimana, la Sasi prosegue la programmazione di interruzioni. È stato pubblicato sul sito web della società che gestisce il servizio idrico in provincia di Chieti il crono programma fino al 25 luglio e che coinvolge nel nostro comprensorio vari comuni tra cui Vasto, San Salvo, Pollutri e Cupello.

Questa la tabella integrale

Condividi su:

Seguici su Facebook