Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Conto alla rovescia per la riapertura del cinema a Vasto

Interventi di messa in sicurezza e restyling in atto nella struttura di corso Europa

Condividi su:

L’obiettivo è riaprire il cinema prima di Natale, ma è una corsa contro il tempo per la società “Follie e profumi” del gruppo Sarni che dal Tribunale di Vasto ha avuto in affitto la Multisala. In questi giorni nella struttura di corso Europa sono in corso interventi di messa in sicurezza e restyling da parte di alcune imprese della zona, le cui maestranze stanno lavorando fino a tarda ora per consentire la riapertura della sala cinematografica su cui pendono una procedura esecutiva e una fallimentare.

Risale a qualche giorno fa l’autorizzazione da parte del giudice delegato Anna Rosa Capuozzo a dare in locazione il cinema alla società del gruppo Sarni che si è dichiarata disponibile a gestire la struttura e a ripristinare un servizio di cui in città si sente molto la mancanza. Il via libera è arrivato dopo il parere favorevole del giudice dell’esecuzione Tommaso David, del custode giudiziario dell’immobile, Luciana Cunicella, del comitato dei creditori e del curatore fallimentare Annalisa Rossitti. La scelta è ricaduta su “Follie e profumi” che si è dichiarata disponibile a effettuare una serie di investimenti e a riaprire le sale cinematografiche e il bar.

I lavori in corso e il via vai di operai non è passato inosservato, dando la stura a reazioni e commenti positivi.  “E’ una bellissima notizia”, commentano alcuni cittadini, “la riapertura della Multisala è il miglior regalo di Natale per la città”.

La struttura, realizzata negli anni ’90 su una superficie di 2.350 metri quadri di proprietà comunale, a ridosso del Tribunale, oltre a garantire anteprime nazionali e film d’essai, ha assolto per decenni a un’importante funzione sociale e aggregativa. Vasto è stata sempre un punto di riferimento per gli appassionati del grande schermo, non solo per tutto il comprensorio, ma anche per il vicino Molise.

La procedura esecutiva risale al 2007,  mentre il fallimento per l’imprenditore che aveva realizzato e gestito il cinema è arrivato sette anni dopo nel 2014. Lo scorso marzo la giunta comunale ha dato mandato all’Avvocatura di mettere in atto tutte le azioni giudiziarie per tornare in possesso del cinema – chiuso da circa un anno – con l’obiettivo di riprostinare il servizio e farlo gestire da un soggetto qualificato in attesa della definizione della procedura.

Condividi su:

Seguici su Facebook