Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Auguri Patch Adams! Un grazie immenso da tutte le associazioni di clownterapia

L’impegno della Ricoclaun nel territorio

Condividi su:

La vita è un tale miracolo che mi chiedo perché qualcuno possa sprecare un solo minuto! Il riso è la medicina migliore”. E’ una delle tante frasi famose del Dott. Hunter Doherty Adam, meglio conosciuto come Patch Adams, il medico americano che ha dedicato la vita all'umanizzazione delle cure grazie ai sorrisi e alla serenità portata in corsia con la 'clownterapia'. E nato a Washington il 28.5.1945 e oggi compie oggi 76 anni. A lui con grande affetto fanno gli auguri tutte le associazioni di volontariato che prendendo spunto dalla sua testimonianza hanno diffuso la clownterapia ovunque.

Tutti ricorderanno il film “Patch Adams” del 1998 interpretato sul grande schermo dal compianto Robin Williams, un film che ricostruiva la nascita del modello terapeutico alternativo.

Oggi, con la sua associazione, Gesundeheit! Institute, continua a portare in ospedale e nelle conferenze cui partecipa la sua filosofia di approccio terapeutico, che ha come primo comandamento quello di avvicinarsi al paziente, soprattutto se un bambino, con un rassicurante sorriso e il naso rosso.

La sua intuizione è stata dimostrata da tantissime ricerche scientifiche. Ridere incrementa la secrezione di sostanze chimiche naturali, aumentano le endorfine che fanno sentire vivaci e in forma, ma anche l’ossigenazione del sangue. Diminuisce invece la secrezione del cortisolo e abbassa il tasso di sedimentazione, il che implica una migliore stimolazione della risposta immunitaria.

«Ridere è un eccellente antidoto allo stress. Poiché le relazioni umane amorevoli sono così salutari per la mente, vale la pena sviluppare un lato umoristico. Ho raggiunto la conclusione che l'umorismo sia vitale per sanare i problemi dei singoli, delle comunità e delle società. Sono stato un clown di strada per trent'anni e ho tentato di rendere la mia vita stessa una vita buffa. Non nel senso in cui si usa oggi questa parola, ma nel senso originario. "Buffo" significava buono, felice, benedetto, fortunato, gentile e portatore di gioia. Indossare un naso di gomma ovunque io vada ha cambiato la mia vita”

Anche a Vasto è presente un’associazione di clownterapia che si basa sull’esperienza di Patch Adams, la Ricoclaun, presente nel territorio dal 2004, nelle corsie dell’ospedale San Pio e in alcune case di riposo e case famiglie del territorio.  Un’esperienza di grandi sorrisi donati e ricevuti, ma anche di grande impegno non solo nel realizzare al meglio la clownterapia ma anche nell’incrementare l’umanizzazione nell’ambiente ospedaliero con tutta una serie di attività.

Dal 2004 grazie alle donazioni del vostro 5 x 1000 la Ricoclaun ha cercato non solo di portare la clownterapia nelle Rsa e nelle corsie per i piccoli e grandi pazienti, ma ha cercato di rendere più accogliente e familiare l’ospedale di Vasto mediante: foto, pannelli decorativi, adesivi su porte e muri, Tv e poltroncine in Pediatria e molto altro. Abbiamo portato inoltre, attività innovative di pet therapy, arte e musica terapia, cinema, teatro e musica in ospedale. Abbiamo operato anche sul territorio facendo rivivere il luogo di aggregazione per eccellenza: la piazza, con tanti eventi dedicati ai bambini.

Per questo anno con il tuo 5 x 1000 abbiamo in mente tanti altri progetti: più attività di clownterapia, anche con la musica in reparto, nuovi pannelli decorativi in Pediatria, la realizzazione di una giostrina inclusiva in uno dei parchi della città per i bambini più fragili, la realizzazione di un Festival del Sorriso e della Solidarietà in piazza, appena sarà possibile rivederci tutti insieme.

Vuoi aiutarci in questi progetti? Sostieni la Ricoclaun, abbiamo bisogno del tuo contributo mediante il 5 x 1000. La tua firma diventerà un sorriso!

Basta una firma per Ricoclaun nel riquadro dedicato alle organizzazioni non lucrative (Onlus) e scrivere il codice fiscale 92038000698

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook