Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Rifiuti abbandonati, c'è l'"autografo"

Ennesimo episodio nell'area di Punta Aderci, ma con indizi utili agli ispettori ambientali per risalire all'incivile di turno

Condividi su:

Rifiuti con “l’autografo” quelli rinvenuti nella riserva naturale di Punta Aderci.

Nel percorrere uno dei tanti sentieri dell’area protetta, in località Zimarino, un ciclista si è imbattuto in alcune buste piene di pattume, mobili vecchi e contenitori di plastica, ma anche con l’imballaggio di un pacco che in origine conteneva uno scaldabagno.

Dal cartone rinvenuto tra la vegetazione non è stata staccata l’etichetta da cui si legge chiaramente sia il nome della ditta fornitrice, sia quello del destinatario, un uomo residente a Monteodorisio, comune che da Vasto dista una decina di chilometri. Insomma, chi si è reso protagonista dell’incivile abbandono non ha avuto neanche l’accortezza di cancellare importanti indizi che potrebbero essere utili per risalire all’autore.

Resta da capire per quale recondito motivo una persona residente in un comune distante da Vasto alcuni chilometri  e dove si effettua la raccolta differenziata, abbia deciso di disfarsi dell’imballaggio proprio all’interno della riserva naturale, luogo che più di altri dovrebbe essere rispettato e tutelato.

L’ennesimo episodio di abbandono di rifiuti è stato segnalato alla referente della cooperativa Cogecstre, Alessia Felizzi che, a sua volta, ha allertato gli ispettori ambientali. Quest’ultimi, coordinati da Eustachio Frangione, hanno già compiuto un sopralluogo nella zona.

Condividi su:

Seguici su Facebook