Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

I 4 borghi più belli del Salento: tutti da scoprire!

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Quando si parla di Puglia e Salento è normale andare col pensiero alle spiagge e ai litorali ma la zona è anche ricca di borghi che vale la pena visitare.Scegliendo tra le tante case per le vacanze in affitto in Puglia, si può organizzare una gita per visitare i borghi più antichi e suggestivi del Salento, a pochi chilometri dalla costa.

Galatone

A poca distanza da Gallipoli, si trova il borgo di origine medievale di Galatone. Questa piccola cittadina fortificata subisce le dominazioni prima turche, bizantine e poi normanne. Il palazzo marchesaleresta il monumento più importante al cui interno si possono osservare testimonianze del periodo normanno, tra cui l’antica torre orsiniana.

Alcuni tratti delle mura medievali sono ancora intatti con l’elegante porta di San Sebastiano: un arco a tutto sesto sovrastato dalla statua del santo protettore della città. Nella piazza principale spicca la torre civica del seicento. Tra le chiese bisogna nominare quella madre dedicata a Santa Maria assunta, il santuario del crocifisso e la chiesa di San Sebastiano e Rocco, tutte realizzate intorno al 1500 e 1600. È invece origine romanica è l’antica chiesetta del XII sec. di Santa Maria del libro o madonna Odigitia.

Seclì

A soli 12 km dalla costa ionica, si può visitare il borgo di Seclì, circondato da uliveti e vigneti. L’origine del borgo resta un mistero della storia. Tra i monumenti più interessanti c’è il Palazzo Ducale, costruito probabilmente a metà del 1500, conserva diversi elementi architettonici tipici normanni.

Meritano una visita anche la chiesa e il convento di Sant’Antonio di Padova risalente alla fine del 1500. Leggermente precedente è la chiesa di Santa Maria delle grazie con due altari, uno dedicato a San Paolo, protettore della città. Il 13 giugno si svolge la festa patronale, nota per via delle maestose luminarie che attraggono turisti ma soprattutto i locali.

Neviano

Poco a sud rispetto a Galatone e Seclì, confinante a nord – est con Aradeo, sorge il piccolo borgo di Neviano, fondato dai greci seguiti puoi a ruota dai romani. Per scongiurare gli attacchi provenienti dalle vallate, nel XVII secolo è stato realizzato un castello fortificato che nel periodo di Natale ospita il presepe vivente.

Tra i monumenti più importanti ci sono la chiesa matrice di San Michele del 1800 a croce latina nella chiesa della Madonna delle nevi nella prima metà del seicento a navata unica.

Aradeo

Nel Salento centro-meridionale meridionale, si trova il borgo di Aradeo caratterizzato da una piazza circolare probabilmente realizzata su un antico foro o addirittura greco. Altre dominazioni vissute dal territorio sono quella saracena, spagnola, francese e addirittura tedesca ognuna delle quali ha lasciato tracce anche nella lingua comune.

Il centro storico nella zona di santa Caterina si caratterizza per delle abitazioni cosiddette “a corte”. I palazzi signorili, simboli del potere, sono distribuiti in varie parti della Città. Per esempio, palazzo Baronale Grassi è stato edificato sull’antica dimora risalente alla metà del seicento. Invece, il palazzo baronale tre masserie spesso viene chiamato anche castello per via della sua imponenza.

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK