Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

E adesso i vandali si accaniscono sulle fontanelle

Due rotture nelle ultime notti. E a Palazzo d'Avalos ingresso sigillato con la colla

a cura della redazione
Condividi su:

La ‘furia’ dei vandali non si arresta, nemmeno in questo periodo di festività.

Un’ultima ‘trovata’ di chi, evidentemente, non trova di meglio da fare per ‘movimentare’ le proprie serate, ha interessato l’ingresso dello storico Palazzo d’Avalos, uno dei simboli del centro storico di Vasto. Mani ignote, utilizzando una potente colla, hanno bloccato il lucchetto della catena posta proprio all’ingresso dell’antica residenza marchesale. La famiglia che abita ancora nel Palazzo (che per una sua parte ha ancora una proprietà privata) ha fatto la sgradita scoperta e, per risolvere il tutto, si è reso necessario l’intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di via Madonna dell’Asilo.

Gli atti vandalici degli ultimi giorni, che vanno purtroppo ad aggiornare un ‘bollettino’ che su questo particolare fronte è sempre ricco di episodi, hanno riguardato pure un semaforo rotto all’altezza dell’incrocio tra corso Mazzini e via Giulio Cesare ed il danneggiamento di due fontanelle, una all’interno della villa comunale ed un’altra a Vasto Marina, in piazza Rodi, in mezzo alle due aiuole del posto (quest'ultima, dicono in Comune, verrà riparata e risistemata).

Nella foto in home la fontanella rotta alla villa ed in quella in galleria lo spazio adesso ''libero' per il danneggiamento a Vasto Marina

Condividi su:

Seguici su Facebook