Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

I segreti della scrittura per il cinema al seminario con Anna Pavignano

L'appuntamento di ieri pomeriggio nell'ambito del Vasto Film Festival

Condividi su:

Ricordi e retroscena, segreti e qualche consiglio per chi vuole iniziare a scrivere per il cinema. Applausi convinti per il seminario di Anna Pavignano, sceneggiatrice candidata all'Oscar per “Il Postino“ di Michael Radford e che ha regalato al cinema italiano capolavori senza tempo come “Ricomincio da Tre“, “Scusate il ritardo“, “Le vie del Signore sono finite“, firmati insieme all'indimenticabile Massimo Troisi per un'unione anche artistica.

“Sono molto affezionata a quel periodo - queste le parole di Anna Pavignano - anche se per molto tempo avevo deciso di non voler più rivedere Ricomincio da Tre. Da quel 1981 sono passati tanti anni, magari adesso avrei cambiato qualcosa nella sceneggiatura, forse avrei tagliato qualche scena, ma devo dire che l'impianto resta ancora molto attuale“. Con Alessandro D'Alatri, la Pavignano ha firmato la sceneggiatura anche di “Sul Mare“, altra proposta offerta dal Direttore Artistico del
Festival Vittorio Giacci. “In questo caso - ha continuato Anna Pavignano - mi sono trovata ad adattare per la prima volta un mio romanzo (In Bilico sul mare) ad una sceneggiatura di un film. Nel libro e' più marcato il tema delle morti bianche, degli infortuni sul lavoro, mentre Alessandro si e' soffermato maggiormente sulla storia d'amore dei due protagonisti“.

Anna Pavignano, nel ribadire le differenze tra comporre libri e scrivere invece per il cinema, ha voluto evidenziare anche l'evoluzione della sceneggiatura, con un'analisi tra lo stile americano (ormai punto di riferimento assoluto) e il metodo europeo (italiano e francese).

In aula presso la Biblioteca Mattioli anche Rodolfo Bisatti, regista di “Voci nel buio“, Laura Pellicciari e il critico cinematografico Nicola Ranieri, autore del libro “Amor Vacui“ dedicato a Michelangelo Antonioni.

Condividi su:

Seguici su Facebook