Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Donazione dell'Eni all'Istituto Mattei: serviranno per borse di studio e investimenti in nuove apparecchiature

Circa 100mila euro promessi da Scaroni: i soldi dovrebbero essere erogati in due tranche

Condividi su:

Si intitola ‘AllENIamoci per il futuro’ il progetto nato dalla collaborazione tra l’Istituto d’istruzione superiore Enrico Mattei di Vasto e l’Eni Spa. Un’iniziativa nata in seguito alla donazione promessa da Paolo Scaroni, amministratore delegato dell’Eni, all’Istituto l’anno scorso.

In occasione della Festa dell’Emigrante Scaroni era stato premiato, in considerazione del lavoro svolto alla Pilkington. L’Amministratore delegato aveva deciso di usare la somma del premio, aumentandola notevolmente e portandola a circa 100mila euro, per finanziare un progetto della scuola. Ad oggi i soldi non sono ancora pervenuti, nei giorni scorsi l’azienda ha fatto sapere che li erogherà con due annualità di 50mila euro l’una La scuola intanto ha predisposto il progetto: una parte della somma, come previsto dagli accordi con l’Eni, saranno destinati a finanziare delle borse di studio: per i neo iscritti, per gli studenti migliori e per i diplomati con 100/100 in vista dell’università. Un’altra parte serviranno per investimenti in strumentazioni. Come ha spiegato il preside Rocco Ciafarone: “L’intenzione è quella di acquistare l’apparecchiatura per la rilevazione delle onde elettromagnetiche nel territorio. A tal proposito sarà anche costituito un team di alunni e docenti e realizzato un laboratorio mobile per il controllo dell’inquinamento elettromagnetico e da gas Radon. Inoltre pensavamo anche di creare un laboratorio di modellazione tridimensionale, che potrà essere utile anche alle aziende del territorio”.

Una parte della donazione potrebbe essere anche destinata all’organizzazione di un grande evento a Vasto a cui parteciperebbero tutte le scuole intitolate ad Enrico Mattei. L’Istituto locale ha infatti promosso la costituzione di una rete tra queste scuole e l’incontro potrebbe essere un primo passo: “Vasto potrebbe ospitare periodicamente dei convegni organizzati all’interno di questa rete. Sarebbe anche un’occasione per portare gente in città”, ha detto il preside a margine della conferenza stampa per il 50° anniversario della nascita della scuola. “Certo le difficoltà ci sono e ci vorrà del tempo – ha sottolineato l’ex preside Fernando Fiore, uno dei promotori – ma la voglia c’è e l’importante è cominciare, se non si parte non si fa nulla”.

Condividi su:

Seguici su Facebook