Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La cucina abruzzese a Sanremo, Marte e Argentieri: “Porteremo in alto il nostro territorio”

Cinque chef della regione faranno assaporare ricette e prodotti locali a ben 250 ospiti, tra cui Katia Ricciarelli

redazione
Condividi su:

La cucina abruzzese sarà protagonista del Festival di Sanremo, in programma dal 4 all’8 febbraio prossimi.“Portare a Sanremo prodotti senza talenti? Impossibile.” Così il direttore artistico di Sanremo doc 2020 Danilo Daita in occasione della conferenza stampa di presentazione del format dedicato alla musica, previsto al Palafiori nell’ambito di “Casa Sanremo”.

Saranno cinque gli chef che faranno assaporare ricette e prodotti locali durante una cena di gala a ben 250 ospiti, tra cui la soprano Katia Ricciarelli. Insieme alla lady chef, Alba Marte, tra i cuochi selezionati c’è anche Antonio Argentieri, noto pastry chef vastese, originario di Monteodorisio, che ha seguito l’evento di ieri in diretta streaming da Dublino, dove ora si trova per lavoro. Argentieri ci svela “alcuni ‘attacchi di dolcezza’ intorno al palco dell’Ariston. Partecipare come chef al Festival di Sanremo – spiega lo chef - è  la conferma di un continuo evolversi di questa mia avventura nel settore culinario. ” In una recente intervista, lo chef vastese ha ribadito di "voler portare la nostra cucina all’estero e far conoscere il nostro territorio."

“Stimo molto Antonio Argentieri per la sua bravura a livello culinario, - afferma Daita - . Ho scelto il meglio che c’è in Abruzzo. Posso dire che in futuro stiamo decidendo di abbandonare la linea artistica e di dedicarci esclusivamente agli incontri culinari, quindi alle cene di gala con la presentazione delle eccellenze abruzzesi, dei prodotti, ma anche degli chef.”

“La serata si è conclusa in maniera del tutto positiva, con tanta partecipazione da parte delle persone e dei nostri sponsor, ce l’abbiamo messa tutta, - sottolinea Alba Marte - . La preparazione per Sanremo richiede sacrifici, ma è anche molto gratificante. A livello culinario – aggiunge - avremo tante novità, porteremo l’Abruzzo in alto con i nostri prodotti, con la nostra cucina tradizionale e le fatidiche pallotte ‘cace e ove’. Cerchiamo di far capire che in Abruzzo c’è una grande cultura, rivisitando i nostri sapori antichi.” All’evento presenti anche l’ex senatore Antonio Razzi, i cantanti Gianni Drudi, Marika Di Felice e Gianmarco Gridelli.

Condividi su:

Seguici su Facebook