Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Festival di Sanremo, tra i cuochi selezionati c’è Antonio Argentieri: “Valorizzerò il nostro territorio”

Dal 4 all’8 febbraio lo chef vastese preparerà specifici dessert dedicati ad ospiti internazionali e nazionali

Condividi su:

Il 2020 inizia con una novità entusiasmante per Antonio Argentieri, il noto chef vastese originario di Monteodorisio, che spopola ormai in tv da diversi anni. Insieme alla lady chef Alba Marte e con il direttore artistico Danilo Daita, Argentieri curerà le serate di gala rivolte agli ospiti che parteciperanno al Festival di Sanremo, in programma nella cittadina ligure da martedì 4 a sabato 8 febbraio 2020.

“Sono contentissimo di essere stato contattato dalla grande Alba Marte, che sarà capo e coordinatrice della mia brigata per quanto riguarda l’ambito della pasticceria. Per la preparazione dei dessert – spiega Argentieri - avrò campo libero. Anche questo aspetto rappresenta per me una grande soddisfazione, in quanto trovare persone che diano valore al talento non è facile e per questo ci tengo a ringraziarla molto.”

Il cake designer vastese, ambasciatore anche della Children’s Leukaemia and Cancer Research Foundation, si rivela, inoltre, soddisfatto di dover preparare specifici dessert ad ospiti internazionali e nazionali, tra cui Katia Ricciarelli. “Durante le puntate – aggiunge Argentieri - ci saranno veri e propri ‘attacchi di dolcezza’ intorno al palco di Sanremo. Partecipare come chef al Festival di Sanremo è per me la conferma di un continuo evolversi di questa mia avventura nel settore culinario.”

Un mix di gioia, entusiasmo ed energia avvolge Argentieri, che oltre a ringraziare tutte le persone che lo hanno sostenuto in questa sua carriera professionale, si aspetta di “continuare a crescere e portare avanti il mio talento, scoperto grazie al mio bimbo nel food. Voglio portare la nostra cucina all’estero e far conoscere il nostro territorio. – evidenzia lo chef - . Sono cresciuto con la gioia e i sapori abruzzesi, con gente gentile e forte, che merita di essere valorizzata anche oltre i nostri confini. L’importante è, come dico sempre ai piccoli chef della mia ‘Cake Kids Therapy’, portare sempre allegria, gioia e gusto quando si intraprendono importanti progetti.”

Condividi su:

Seguici su Facebook