Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

I ragazzi del 'Palizzi' alla scoperta dell'Acquedotto delle Luci

Nuovo incontro nell'ambito del service sull'acqua del Lions Club Vasto Adriatica Vittoria Colonna

| di riceviamo e pubblichiamo
| Categoria: Varie | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Si è tenuto mercoledì 17 ottobre, sempre presso l’Aula magna dell’Istituto Filippo Palizzi di Vasto, il secondo dei numerosi appuntamenti che impegneranno gli alunni delle sezioni CAT e Grafica sul problema “Acqua”.

L’evento è promosso dal Lions Club Vasto “Adriatica Vittoria Colonna” nel quadro del Service nazionale relativo all’Ambiente ed accolto dalla dirigenza del Palizzi nel quadro della programmata didattica “Scuola – Lavoro”. Dopo l’intervento del Dirigente Scolastico prof.ssa Nicoletta Del Re e del dott. Elio Bitritto, che hanno brevemente illustrato lo scopo dell’iniziativa, il prof. Davide Aquilano, docente presso il Liceo Scientifico di Vasto nonché Presidente della sezione vastese di Italia Nostra, ha illustrato, attraverso una serie di splendide fotografie, le tecniche usate dai romani per portare l’acqua a Roma e in tutto il mondo conosciuto, con particolare riferimento ad una delle emergenze idriche, storiche e culturali di Vasto, il cosiddetto Acquedotto delle Luci. Questo si sviluppa grosso modo da sud a nord, raccogliendo l’acqua che si raccoglie in una vallecola nei pressi di Sant’Antonio e da altri minori “serbatoi”, lungo un percorso sotterraneo di oltre due chilometri che costeggia, ad una certa distanza, la falesia di Vasto, giungendo sino ad un complesso di cisterne, alcune ormai inutilizzate ed altre utilizzate per altre funzioni, nei pressi del Mercato di Santa Chiara.

L’esposizione del prof Aquilano è stata seguita con attenzione da alunni e docenti che sono rimasti sorpresi ed affascinati dalle dimensioni del cunicolo, dalla difficoltà degli speleologi che vi si addentrano, dalla presenza di incrostazioni calcaree e dalle tecniche che sono necessarie per calarsi o riemergere senza particolari sforzi nei pozzi di accesso che, dando “luce” al pozzo stesso, hanno dato il nome di Acquedotto delle Luci al cunicolo. Un accenno ad altri due acquedotti, uno a San Salvo, accessibile, ed un altro ancora a Vasto, detto del “Murello” di cui una parte era anche realizzata in superficie. Una serie di domande da parte di alunni e docenti ha concluso questo incontro caratterizzato dalla grande attenzione con cui l’intervento del prof. Aquilano è stato seguito. I prossimi incontri sul tema vedranno l’impegno dei relatori, dei docenti e degli alunni nell’osservazione di superficie dell’acquedotto con la descrizione fotografica e topografica delle varie “luci” che si incontreranno lungo il percorso.

riceviamo e pubblichiamo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK