Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Michele Cassano e Angelo D'Ugo: il racconto di un'impresa nell'oceano

L'avventura a bordo di 'May Way 60' nell'incontro del Rotary Club di Vasto

Condividi su:

Una stupenda serata, nel segno dell’amicizia tra i soci e della partecipazione gioiosa ad una importante impresa velica, realizzata dal concittadino Michele Cassano e dal suo equipaggio, è stata vissuta ieri sera, sabato 31 agosto, presso un tipico ristorante in località Montevecchio.

Con l’aiuto di molte foto, proiettate sullo schermo, Michele Cassano, con accanto il suo “mozzo”, il dott. Angelo D’Ugo, ha raccontato ai rotariani e ai loro familiari l’impegno, le difficoltà e i sacrifici, ma anche le straordinarie emozioni, che hanno accompagnato l’avventura della traversata oceanica con l’imbarcazione My Way 60, da lui stesso costruita.

My Way 60 è salpata il 9 settembre 2012 dal porto di Punta Penna ed è rientrata il 12 luglio 2013 al molo del Circolo Nautico di Vasto, accolta dalla presidente del sodalizio, Maria Antonietta Muscella, dal vicesindaco di Vasto Vincenzo Sputore e da parenti e amici. Dieci mesi in mare che, al di là della vita a bordo spesso non tanto facile, ha regalato soddisfazioni indicibili, specialmente con la partecipazione alla regata oceanica Arc.

Ancora non ci credo – ha concluso Michele Cassano - ma io e il mio equipaggio l'Oceano Atlantico lo abbiamo traversato per davvero”.

Un caloroso applauso ha salutato il racconto di questa splendida impresa, che resta un esempio di grande coraggio e di amore per il mare. Il presidente del Rotary Club, avv. Pierpaolo Andreoni, ha donato a Cassano e D’Ugo il Gagliardetto del Club.

Condividi su:

Seguici su Facebook