Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il trio 'alternative rock' Fallingice sbarca su Musicraiser

Obiettivo realizzare un progetto vincente e assecondare 'l'urgenza creativa'

a cura della redazione
Condividi su:

Il trio alternative rock Fallingice sbarca su Musicraiser, la piattaforma online che permette di realizzare dei progetti musicali attraverso lo strumento della raccolta fondi in cambio di ricompense esclusive – fenomeno del crowdfunding - per tutti i fans che contribuiranno alla riuscita, diventando appunto “raiser” per assecondare un'"urgenza creativa”.

In particolare, i Fallingice hanno come fine la realizzazione del videoclip “Teenage boy” tramite Spettacolab, società italiana che offre servizi e supporto a cantanti e a gruppi musicali nella realizzazione di music video mette al primo posto le idee e la qualità. Obiettivo principale di Spettacolab è infatti quello di mediare e accompagnare i musicisti e le band nel perfezionamento di un progetto vincente. Il video "Unclear" dei Fallingice (tratto dall'album “Meatsuit”) finanziato e realizzato da Spettacolab è un esempio di questo approccio creativo.

Dare vita ad un progetto musicale attivando gratuitamente un’ importante campagna promozionale e nel frattempo trovare i fondi che servono per realizzare questa idea. Il claim di Musicraiser è “Where fans are Music” proprio a indicare questo.

Indirizzato ad artisti, band e case discografiche ma anche organizzatori di concerti, promoter, festival o associazioni, si basa su una campagna di raccolta fondi per realizzare un album (dalla registrazione alla promozione o anche solo per una parte del lavoro), un dvd, un videoclip, un tour o una campagna promozionale. Interessati a partecipare anche video maker, fotografi, editori con il fine di migliorare i propri spazi, realizzare una mostra, un evento o qualsiasi altra cosa abbia a che fare con musica e arte in generale, sempre grazie ai contributi dei sostenitori.

I Fallingice si sono formati nel 1999, e nel corso degli anni hanno partecipato a diversi concerti e concorsi. Il grintoso terzetto, fondato dal cantante/chitarrista vastese Vice, esordisce nel 2001, vincendo l’importante contest Coop For Music e scalando le classifiche di Vitaminic.com in Inghilterra, Germania e Stati Uniti grazie al bel singolo “Another Day”, caso più unico che raro per un gruppo rock italiano. Nel 2007, dopo la registrazione del loro primo EP “Lymph”, co-prodotto dal Red House Recordings, il gruppo che già nel corso degli anni si era più volte rinnovato nei suoi componenti, assume l’attuale formazione con l’ingresso di Bem al basso e Fab alla batteria.

I Fallingice con la Ukdivision Records rilasciano il loro primo full length, intitolato “Meatsuit”: undici pezzi impregnati di rock vero, duro e puro, come raramente se ne sentono.  “Another Day” è una sintesi perfetta della musica dei Fallingice: l’incontro tra power ballad e rock aggressivo alla Foo Fighters. La chitarra regna incontrastata sempre e dovunque, ora intessendo melodie di cui è facile innamorarsi perdutamente, ora dettando riff sporchi e taglienti che poco lasciano ai sentimentalismi. Le due anime della band convivono magnificamente in pezzi come “Unclear” e “Inner Confusion”, in cui melodie inquiete e riffing sferzanti sono ben calibrati. In “Too Bored To Die” ha invece il sopravvento il lato più duro della band: ne risulta un brano quasi metal, sulla cui falsariga si collocano anche “Hands In Chains” (che si concede però una maestosa apertura melodica verso la metà) e “Breathing Machine”. La voce graffiante di Vice è esattamente quella che ci si aspetta su questo genere di canzoni. Importante riconoscimento per i Fallingice è stata la distribuzione dell'album "Meatsuit" da parte della famosa Roadrunner Records Belgium in Benelux, grazie agli ottimi riscontri ricevuti dalla stampa nazionale ed estera.

www.spettacolab.com - www.musicraiser.com/it/projects/846-fallingice - www.fallingice.net

Condividi su:

Seguici su Facebook