Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Tra folclore e tradizione, la festa di Sant'Elena a Punta Penna

L'appuntamento con il gruppo 'Vaste gna ere'

Condividi su:

Lo sapevate che tutti gli anni un gruppo di cantori vastesi doc del gruppo "Vaste gna ere" si incontra presso la chiesa della Madonna di Penna Luce a Punta Penna tutti i 18 di agosto alle ore 16,30 nella ricorrenza della festa di Santa Elena?

"La festa di Santa Elena - afferma Luigi Fiore, componente del gruppo - era molto sentita dalle antiche famiglie di Vasto devote a Santa Elena. Erano eccezionalmente 6 e 8 famiglie, tra le quali ricordo alcuni cognomi, come la famiglia Ciancio, Sorgente, Bassi che, devotissime alla santa, si riunivano per festeggiarla presso la chiesa di Punta Penna. Dopo la celebrazione della Messa in suffragio, canti popolari e cibi tradizionali allietavano la giornata. I piatti caratteristici che venivano portati con le ‘spasette’ da casa erano i polipi alla purgatorio, le melanzane ripiene, lo stoccafisso”.

Di seguito Gaetano Ciancio detto "la Ballareine" aggiunge: "Ai nostri tempi a Ferragosto non c'erano i soldi per festeggiare e si faceva economia, la mattina si andava a prendere le cozze e le lampadine e dopo ci si riuniva per la tradizionale spaghettata proprio sotto queste colonne tutti insieme. La festa era nell'incontro e nel semplice stare allegramente in compagnia, tra musica, battute popolari e sorrisi".

L'invito per voi tutti vastesi o forestieri è a partecipare e a vivere momenti di felicità e spensieratezza nella ricchezza e saggezza della nostra tradizione popolare.

Condividi su:

Seguici su Facebook