Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il video dell’orsa Amarena, la più famosa d’Abruzzo, diventa virale sul web

Corre per le vie di Pescina e poi a Trasacco, a Celano invece probabilmente uno dei suoi cuccioli

| di Redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

E’ Alessio Brancaccio a immortalare con un video sul suo canale you tube, l’orsa Amarena, la più famosa d’Abruzzo, a Pescina, in provincia dell’Aquila, in pieno centro abitato.

Un video che fa il giro della stampa nazionale divenendo virale. Dice Alessio Brancaccio: “Si tratta di una femmina adulta che probabilmente si è spinta fino giù in paese dal vicino Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise per trovare qualcosa da mangiare per lei stessa e per i suoi piccoli. Mi fa specie come nel Terzo Millennio, vi sia ancora della gente locale che scappa dall'orso, pur sapendo benissimo che ormai da anni esso è un animale che caratterizza l'ambiente protetto dell'entroterra marsicano e quindi con esso dovrebbero esistere pacifici canoni di convivenza, ma a quanto pare non risulta ancora, a testimonianza che la convivenza tra uomo e orso anche in una regione come l'Abruzzo dove è presente da anni, è ancora complicata.”

L’orsa chiamata Amarena perchè è ghiotta di frutti di bosco è già molto nota per altri avvistamenti.

Nel pomeriggio del 21 maggio, probabilmente dopo aver mangiato polli e galline all’interno di una stella è scesa verso la piazza di Pescina, dove con grande sorpresa delle persone ha iniziato a correre per strade e vicoli. In serata l’orso è stato avvistato nel centro abitato di Trasacco, della Marsica. Questa volta a incontrarlo è stata una famiglia che stava rientrando a casa.

Il Centro riporta la notizia che è stato catturato un cucciolo d’orsa, chiamato Juan Carrito, che aveva attraversato il centro urbano di Celano, probabilmente è uno dei cuccioli di Amarena.

Il direttore del Parco nazionale d’Abruzzo, Luciano Sammarone ha fatto partire il pattugliamento per un’attività di monitoraggio costante degli orsi marsicani e di stima dei danni segnalati negli allevamenti. «Abbiamo motivo di credere che quella di Pescina sia Amarena», spiega Sammarone, «un’orsa che ha perso qualunque diffidenza nei confronti dell’uomo diventando un esemplare che in gergo classifichiamo come confidente e problematico. Probabilmente gli animali che fanno irruzione nei centri abitati perdono l’orientamento, attirati anche dal cibo facile. Per questo chiediamo ai sindaci dei comuni più a rischio di predisporre delle ordinanze per la raccolta della frutta dagli alberi e la messa in protezione delle stalle.»

Redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK