Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Da Vasto-San Salvo a Punta Aderci con la navetta alla scoperta di spiagge e calette vastesi

Istituite quattro nuove corse giornaliere lungo la Costiera dei Trabocchi

Condividi su:

È ufficialmente partita l’era della “Navetta Costiera dei Trabocchi”. Stamane alle 11 è stata presentata presso la stazione ferroviaria di Vasto-San Salvo la nuova iniziativa turistica che dal 20 luglio al 23 agosto permette ai cittadini e ai turisti di scoprire le numerose bellezze della costiera di Vasto a bordo di un mezzo di trasporto pubblico. Da ieri, infatti, quattro corse giornaliere collegano i vari punti della costa vastese dei trabocchi dalla stazione di Vasto-San Salvo alla Riserva Naturale di Punta Aderci attraverso varie fermate stabilite, tra le altre, presso hotel e strutture ricettive di Vasto Marina.

Alla conferenza di illustrazione del servizio sono intervenuti il presidente della DMC Costiera dei Trabocchi Luciano De Nardellis, il presidente del Consorzio Golfo D’Oro Lino Di Chiacchio, l’assessore del Comune di Vasto Carlo Della Penna ed altri operatori turistici.

Di Chiacchio ha posto l’accento sull’“integrazione del percorso della ‘Navetta Costiera dei trabocchi’ con le navette comunali e quelle di Aqualand. L’augurio è quello che non ci siano più tante automobili nella zona della Riserva. Bisogna incrementare i servizi e fare in modo che tutti ne possano usufruire, il turista non è soltanto un cittadino temporaneo. Questa iniziativa ha anche lo scopo di aumentare l’aspetto attrattivo di questa parte di costa, la Riserva non è soltanto una risorsa, ma deve essere un prodotto da vendere completamente. Ci stiamo giocando una grande sfida, che è legata non alla qualità degli alberghi, ma a quella di tutti i servizi”.

Altrettanto importante l’intervento di Paolo Tessitore, titolare del servizio di trasporti e di un resort, il quale ha spiegato che “i biglietti costano 1,50 euro e durano tutta la giornata: l’utente potrà così viaggiare quando e come vuole. Sono previste inoltre agevolazioni per i clienti degli alberghi di Vasto Marina, che potranno usufruire del servizio gratuitamente. I biglietti saranno acquistabili anche presso il porto di Vasto, è un servizio che vogliamo estendere a tutta la socialità vastese”.

“Il percorso – ha aggiunto Tessitore – parte da qui e gira alla rotatoria di Vasto-San Salvo, in modo da non far attraversare la strada statale 16 ai clienti che soggiornano sia dal lato mare sia dal lato interno. Oltre a quelle di Vasto Marina, le fermate del percorso per ora sono situate al parcheggio di Casarza, al camping Grotta del Saraceno, al ristorante Ferri di Punta Penna e alla Riserva Naturale di Punta Aderci”.

Della Penna ha invece ringraziato “il Consorzio Golfo D’Oro e DMC Costiera dei Trabocchi, che hanno reso finalmente possibile questo servizio in più per la città”, mentre De Nardellis ha auspicato “un maggiore appoggio da parte degli imprenditori locali”.

L’iniziativa, tra le altre cose, permette anche l’intermodalità dei mezzi navetta-treno-bici, grazie alla quale un ciclista che volesse partire dalla stazione ferroviaria, potrebbe salire sulla navetta direttamente con la sua bicicletta e muoversi a proprio piacimento. Una novità importante per la mobilità dell’intera città di Vasto, che tra le altre cose guarda in maniera decisa anche a quella che sarà la Via Verde, la pista ciclabile lunga 42 km che collegherà Ortona a Vasto estendendosi sull’ex tracciato ferroviario adriatico.

Condividi su:

Seguici su Facebook