Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

FURCI IN FESTA PER IL BEATO ANGELO

a cura della redazione
Condividi su:
Culminano domani a Furci, centro del Medio Vastese, i festeggiamenti religiosi in onore del Beato Angelo. E' senza ombra di dubbio uno dei momenti più intensi per l'intera comunità. Furci è infatti nota per aver dato i natali al Beato Angelo, frate agostiniano vissuto tra il XIII e il XIV secolo - considerato un grande taumaturgo - il cui culto è profondamente radicato non solo in Abruzzo ma anche nel vicino Molise, tanto da richiamare in paese, ogni anno, migliaia di pellegrini, specie in occasione della festività odierna del 13 settembre. I devoti, rispettando la tradizione, prelevano dalla sua tomba batuffoli di ovatta che considerano miracolosa. Il Beato Angelo da Furci nacque nel 1246 e fu avviato giovanissimo alla vita religiosa nel convento di Sant'Agostino a Vasto. Studiò a Parigi e, tornato a Napoli, vi svolse gli incarichi di cattedratico, di confessore e predicatore. Morì il 6 febbraio del 1327 e le sue spoglie mortali sono conservate a Furci in un santuario meta di continui pellegrinaggi. Domani mattina, alle ore 11, celebrata dal rettore del santuario, don Graziano Fabiani, si terrà una solenne Santa Messa, cui seguirà una processione con l'effigie del Beato Angelo per le vie del paese. Celebrazione che verrà trasmessa in diretta televisiva, anche satellitare (canale 886 Ski) su Trsp.
Condividi su:

Seguici su Facebook