Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

LA PRO VASTO PROVA... A SPICCARE IL VOLO

della redazione
Condividi su:
Gara importante quella di oggi per la Pro Vasto all'Aragona contro il Rieti. I biancorossi di Pierini, in caso di vittoria (sarebbe la terza di fila), spiccherebbero davvero il volo verso le zone nobili della gradutoria. Le possibilità non sono poche: la squadra, nell'arco di questa stagione, ha quasi sempre dimostrato di potersela giocare alla pari con qualsiasi avversario e la condizione generale decisamente confortante del gruppo è sicuramente di buon auspicio. Bisognerà in tutti i modi fare i conti con un Rieti ''affamato'' di punti e più che mai invischiato nelle zone pericolose della graduatoria. Una squadra certamente da rispettare quella laziale, che presenta tra le sue fila alcuni elementi di indubbio spessore: su tutti il difensore Siroti, i centrocampisti Stefano Gioacchini (30 anni, ex Perugia, Cosenza, Salernitana, Venezia), prelevato a gennaio dalla Cisco Roma, e Federico Bettoni (34 annie, esperienze nella Fiorentina, Lucchese, Foggia, Cesena e Taranto) e la punta Massimiliano Fanesi (34 anni, prelevato a gennaio dal Martina, con una carriera niente male tra B, C1 e C2 con militanza in Treviso, Pescara, Ancona, Fermana e Sambenedettese). Nel Rieti anche due vecchie conoscenze di mister Danilo Pierini: i centrocampisti Raffaele Battisti (classe 1976) e Marco Fuoco (classe 1982) che il tecnico umbro ha allenato la stagione scorsa alla Rosetana. Insomma, una sfida che si attende indubbiamente interessante Probabili formazioni: PRO VASTO: Marconato; Ciano, Di Meo, Cresta, Vitale; Testa, Cazzola, Biagianti (Cacciaglia), D'Allocco; Schettino; Morante. A disp. Musacco, Ciotti, Lannutti, Borriello, Cacciaglia (Biagianti), Somma, Esposito. All. Pierini RIETI: Groppioni; Sentinelli, Gabrieli, Siroti, Buzzi; Gioacchini, Battisti, Bettoni, Petrongari; Fanesi, Montella. A disp. Mangiapelo, Fuoco, Malloni, Zarineh, Giomarelli, Di Benedetto. All. Pirozzi ARBITRO: La Rocca di Ercolano.
Condividi su:

Seguici su Facebook