Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

MotoGP, Iannone tradisce in Thailandia: undicesima posizione per il vastese

“Il maniaco” crolla in gara dopo le ottime qualifiche. Marquez vince il duello infuocato con Dovizioso, quarto Rossi

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA
Foto tratta dalla pagina facebook di Suzuki Ecstar

Sensazioni positive nel weekend, delusione in gara. Il mantra che ha caratterizzato quasi tutta la stagione di Andrea Iannone si ripropone anche nel Gran Premio tailandese di Burinam, dove il vastese tradisce le aspettative e si classifica in undicesima posizione. Niente replica del podio di Aragon per il n.29 della Suzuki, ma soltanto una gara brutta e anonima. Vince Marc Marquez, che con Andrea Dovizioso ha regalato un bellissimo spettacolo nei giri finali. Terzo Maverick Vinales, mentre Valentino Rossi, che aspirava legittimamente alla vittoria dopo la pole sfiorata di ieri, deve accontentarsi del quarto posto.

La gara -  Iannone scatta dalla sesta casella, ma impenna la moto e al termine del primo giro è già in ottava posizione dietro a Zarco e Miller e davanti al compagno di squadra Rins. In testa, Marquez e Rossi fanno l’andatura, con Dovizioso guardingo che non lascia scappare i due rivali.

Alla quarta tornata, Iannone sprofonda in undicesima posizione venendo sorpassato da Rins, Pedrosa e Petrucci. Nel giro successivo Rossi sferra l’attacco decisivo su Marquez e si porta al comando della gara, mentre il vastese, invischiato a centro gruppo, non dà segni di rinascita. Marquez perde poi la seconda posizione in favore di Dovizioso, con Rossi che tenta l’allungo in testa. “Il dottore” deve però cedere lo scettro al decimo giro, quando il ducatista e il campione del mondo in carica lo sorpassano di forza in rettilineo.

Le posizioni di vertice rimangono congelate, mentre Iannone scala in nona posizione dopo il sorpasso su Bautista e la caduta di Pedrosa. Nel giro successivo, “il Maniaco” passa pure Petrucci e guadagna l’ottava casella. Rossi intanto rinuncia ai sogni di vittoria e viene superato anche dal collega di box Vinales. Quando mancano quattro giri alla conclusione, il vastese crolla di nuovo in undicesima posizione. Dovizioso e Marquez intanto danno spettacolo con sorpassi e controsorpassi, mentre Vinales li tallona pronto ad inserirsi eventualmente nella battaglia ma che alla fine fa da spettatore. L'ultimo giro è da cardiopalma, con lo spagnolo che passa l'italiano con una manovra monstre e, a differenza delle altre precedenti occasioni, resiste al suo ultimo attacco in curva.

Archiviata la caduta di venerdì e la lite a distanza con Dovizioso, che lo ha accusato, dopo le qualifiche, di “fare sempre i tempi dietro agli altri”, Iannone era pronto a una gara battagliera, che sulla carta poteva fruttargli il secondo podio consecutivo e il quarto stagionale. Invece “il Maniaco” è crollato inerme sotto i colpi degli avversari, non supportato da una moto rivelatasi invece veloce durante le prove. Prossimo appuntamento tra due settimane in Giappone, quartultima prova di un motomondiale che Iannone spera di poter concludere degnamente prima del passaggio in Aprilia.

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK