Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

MotoGP, gara anonima di Andrea Iannone a Brno: è solamente decimo

Il vastese sgomita con il suo compagno di squadra Rins e cede nel finale. Trionfa la Ducati con Dovizioso e Lorenzo, terzo Marquez

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA
Foto tratta dalla pagina facebook di Suzuki Ecstar

Il copione è ormai sempre lo stesso. Buone, se non ottime, prestazioni nelle prove libere e nelle qualifiche e puntuale delusione nella domenica, giorno in cui si dovrebbe raccogliere quanto di buono seminato. Il bottino di Andrea Iannone è ancora una volta misero: nel Gran Premio della Repubblica Ceca di Brno, il vastese è autore di una gara anonima e deve accontentarsi della decima posizione. Torna alla vittoria Andrea Dovizioso, pure autore della pole di ieri, con il podio che viene completato dall’altra Ducati di Jorge Lorenzo e da Marc Marquez. Quarto Valentino Rossi.

La gara - Partono bene Rossi e Dovizioso, mentre Iannone guadagna la sesta posizione, persa però già nel primo giro a causa di un largo in curva che fa passare Lorenzo. Davanti infuria la lotta tra i due italiani e Marquez, con il maiorchino a fare da quarto incomodo: nel secondo giro il pilota Ducati sopravanza il campione del mondo in carica e cerca di mettere i bastoni tra le ruote a Rossi.

Iannone intanto perde terreno e crolla in nona posizione, venendo sopravanzato pure dal compagno di squadra Rins. Le due Suzuki, nonostante siano tagliate fuori dalle posizioni che contano, sembrano abbastanza competitive: il vastese è costantemente nella scia dello spagnolo e riesce a superarlo quando mancano 14 giri alla conclusione. Rossi prende il comando della gara ed è seguito da Dovizioso, Lorenzo e Marquez, con gli ultimi due che non si risparmiano per la lotta al terzo posto. A precedere Iannone ci sono Crutchlow, Petrucci e Zarco.

A 11 giri dal termine si scombinano le posizioni di comando, con il trio di testa formato ora da Dovizioso, Marquez e Rossi. Nella tornata successiva Iannone è costretto a cedere di nuovo la sua posizione in favore del suo coinquilino di box, mentre un Crutchlow in gran forma fa fuori Rossi e si lancia pericolosamente all’inseguimento di Dovizioso e Marquez. A sei giri dal termine, il “Maniaco” ricompare di nuovo in ottava posizione, con Rins che perde sempre più margine e con Zarco che è troppo lontano per essere raggiunto. A quattro giri dalla conclusione, Lorenzo compie una manovra strepitosa, quando sopravanza il connazionale e nella stessa manovra riesce quasi a superare anche il compagno Dovizioso.

Iannone intanto viene fatto fuori da Pedrosa ed è ancora una volta nono. I due ducatisti fanno scintille, Marquez è guardingo, non perde terreno, s’infila anzi tra i due e offre una lotta spettacolare con Lorenzo, dalla quale esce però vincitore il maiorchino. Trionfa Dovizioso, seguito dai due spagnoli e da Rossi, che sorpassa al fotofinish Crutchlow. All’ultima tornata, Iannone viene superato da Bautista e taglia il traguardo in decima posizione.

Oggi non c’era evidentemente nulla da fare per Iannone. La sua Suzuki, seppur in palla, non è mai stata in grado di reggere il ritmo di Ducati e Honda, protagoniste assolute della gara. Il vastese deve perciò rimandare la speranza di conquistare il terzo podio stagionale al prossimo gran premio, in programma domenica prossima sul circuito austriaco di Zeltweg

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK