Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La Vastese sfiora la rimonta con la capolista: il terribile Matelica vince 3-2

Ai biancorossi non bastano la reazione tardiva e i gol su rigore di capitan Fiore

redazione
Condividi su:

Con la regina incontrastata del campionato, la Vastese riabbassa di nuovo la testa che era stata rialzata fieramente col Pineto. Ma è una sconfitta piena di rimpianti, che per risultato finale e modalità risulta sovrapponibile a quella di Avezzano. Nella trasferta di Matelica, i ragazzi di Colavitto perdono 3-2, sfiorano ancora una volta la rimonta clamorosa e dicono definitivamente addio alle già flebili speranze di avvicinare la capolista, il cui vantaggio è ora salito a 13 punti. A partire da oggi, l’unico obiettivo stagionale restano i playoff, da ottenere attraverso il rafforzamento del terzo posto in classifica.

Nel match clou della quarta giornata di ritorno del girone F di Serie D, Colavitto conferma lo stesso undici di domenica scorsa e dà di nuovo fiducia aTedesco, autore di un’ottima prestazione contro il Pineto. I biancorossi risultano sempre privi degli infortunati Viscardi e Cherillo, mentre rientra dal turno di stop per squalifica De Chiara. Mister Tiozzo, invece, non può contare sul portiere Kerezovic, sofferente di un dolore al pettorale: un’assenza importante ma che non scalfisce minimamente l’immensa forza dei marchigiani, i quali vantano il miglior attacco del campionato con 43 reti realizzate, la miglior difesa con sole 9 reti subite e l’imbattibilità della propria porta registrata in ben 12 sfide.

La partita - Il Matelica passa in vantaggio al 21’ con Angelilli, che di testa devia in rete il cross proveniente da calcio d'angolo. Il raddoppio viene servito soltanto sei minuti dopo, quando un errore degli ospiti consente all’attaccante Magrassi di superare Camerlengo e di firmare la sua 15esima rete stagionale, che gli permette di raggiungere in classifica marcatori il collega vastese Leonetti. L’attaccante veneto, cresciuto nelle giovanili di Brescia e Sampdoria, si proclama poi re solitario dei bomber al 33’ con una velenosa conclusione dal limite. Al 40’ capitan Fiore prova a risvegliare i compagni di squadra dal torpore con una delle sue punizioni, ma il pallone si stampa sfortunatamente sulla traversa.

La reazione biancorossa intravista nel finale di primo tempo si concretizza appieno nella ripresa, quando il n.10 biancorosso va a segno per due volte su rigore al 10’ e al 36’. Tra i due gol di Fiore (per lui quattro reti nelle ultime due partite), c'è da sottolineare il salvataggio sulla linea di Maronilli, bravo e puntuale nello scongiurare il quarto gol dei padroni di casa. La Vastese domina il secondo tempo e assedia completamente l'area avversaria, ma il forcing finale, conclusosi con un colpo di testa di Stivaletta che sorvola di poco lo specchio della porta, non riesce a completare la rimonta e a fare felici i numerosi tifosi biancorossi giunti a Matelica.

Stavolta la doppietta di Fiore non basta neanche a ottenere un prezioso pareggio, che avrebbe avuto il dolce sapore dell’impresa e che avrebbe consentito inoltre di avvicinare ulteriormente la Vis Pesaro, caduta questo pomeriggio sul campo dell'Avezzano. I ragazzi di Colavitto, che dopo la scorsa vittoria col Pineto erano chiamati a fornire una prestazione convincente anche con la prima della classe, sono incappati invece in un primo tempo da incubo, a cui è seguita una reazione dimostratasi ancora una volta troppo tardiva. Il tonfo odierno, però, non deve preoccupare più di tanto: affrontata la terribile capolista, da domenica prossima inizia un nuovo mini campionato per la Vastese, che nella sua seconda trasferta consecutiva in terra marchigiana affronterà la Jesina, oggi inattesa vincitrice sul campo del San Marino.

Matelica-Vastese 3-2

Marcatori: 21’ Angelilli (M), 27’ e 33’ Magrassi (M), 10’ st rig. e 36’ st rig. Fiore (V).

Formazioni iniziali

Matelica: Demalija, Brentan, De Gregorio, Meneghello, Lo Sicco, Messina, Angelilli, Callegaro, Magrassi, Gabbianelli, D'Appolonia. A disposizione: Rivosecchi, Giraldi, Tonelli, Malagò, Gerevini, Riccio, Lillo, Cuccato, Kyeremateng. Allenatore: Tiozzo.

Vastese: Camerlengo, Cane, Casciani, De Feo, Amelio, Maronilli, Stivaletta, Pizzutelli, Leonetti, Fiore, Tedesco. A disposizione: Alonzi, Iodice, De Chiara, Iarocci, Carice, Di Pietro, Bittaye, Lucciarini, Alberico. Allenatore: Colavitto.

Arbitro: Giordano di Novara (Fissore di Nichelino e Lombardo di Aosta).

Risultati 21^ giornata

Avezzano-Vis Pesaro 1-0
Campobasso-Nerostellati 1-0
Castelfidardo-Fabriano Cerreto 1-0
Francavilla-Olympia Agnonese 2-0
L’Aquila-Sangiustese 2-1
Matelica-Vastese 3-2
Pineto-San Nicolò Teramo 0-1
Recanatese-Monticelli 4-0
San Marino-Jesina 0-1

Classifica

Matelica 53, Vis Pesaro 44, Vastese 40, Avezzano 37, Castelfidardo 34, L’Aquila e Sangiustese 33, Francavilla 32, San Marino 31, Campobasso e Pineto 30, Jesina e San Nicolò Teramo 22, Olympia Agnonese 21, Recanatese 18, Fabriano Cerreto 14, Monticelli 13, Nerostellati 7

Prossima giornata

Fabriano Cerreto-Recanatese
Francavilla-Campobasso
Jesina-Vastese
Monticelli-Matelica
Nerostellati-Avezzano
Olympia Agnonese-L’Aquila
San Nicolò Teramo-Castelfidardo
Sangiustese-San Marino
Vis Pesaro-Pineto

Condividi su:

Seguici su Facebook