Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Stivaletta fa rima con tripletta e Leonetti segna il poker: vola la Vastese

I biancorossi schiantano il Campobasso e suggellano l’undicesimo risultato utile consecutivo

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Non c’è “dècima” senza “undècima”, soprattutto per Cristian Stivaletta. All’Aragona neanche il Campobasso riesce a fermare la Vastese, che vince 4-0 grazie alla tripletta del fenomenale centrocampista e al gol di Vito Leonetti. I biancorossi ottengono l’undicesimo risultato utile consecutivo (6 le vittorie di fila in casa, 9 quelle totali) e soprattutto rosicchiano tre punti alla Vis Pesaro seconda in classifica, oggi sconfitta in casa dal Francavilla, portandosi così a una sola lunghezza dai marchigiani. Un successo importantissimo non solo per la prosecuzione della striscia positiva, ma anche per la rivalità sportiva che caratterizza la storia delle due compagini e per l’alto coefficiente di difficoltà imposto dal Campobasso, il cui indiscusso valore è stato certificato anche domenica scorsa dall’ottimo pareggio interno con la corazzata Matelica.

Nel match valevole per la 15esima giornata del girone F della Serie D, Colavitto può contare su una rosa fortemente rinnovata nel reparto d’attacco dopo le operazioni concluse dal ds Micciola. Gli addii di Cristaldi (ceduto all’Ercolanese) e degli under Colitto e Napolitano (andati rispettivamente a San Salvo e Cupello) sono stati rimpiazzati dagli arrivi di Antonio Cherillo, classe ’92 proveniente dal Portici, e di Giuseppe Tedesco, classe ’97 acquistato dal San Nicolò, entrambi subito a disposizione del mister biancorosso. Una vera e propria rivoluzione, invece, quella che sta investendo la squadra rossoblu di Masecchia, la quale, dopo il recente terremoto che ne ha sconvolto gli organigrammi societari, ha registrato notevoli movimenti anche nella rosa, operando nell’attuale finestra di mercato cinque acquisti e quattro cessioni.

La partita - È il Campobasso il primo ad affacciarsi in area avversaria con due sterili iniziative di Salim Ribeiro e D’Agostino. Al 15’ il neoacquisto brasiliano raccoglie in area piccola un cross proveniente dalla sinistra e scarica sul primo palo, con Camerlengo ben posizionato che respinge. La Vastese affida la sua risposta a una punizione di Fiore battuta vicino alla linea laterale di destra, che viene però facilmente disinnescata da Landi. Ancora molisani in avanti con D’Agostino, la cui punizione dal limite termina fuori non di molto. Poco dopo Leonetti avanza sulla trequarti e fa fuori due avversari, ma la palla viene prima respinta dal portiere rossoblu e poi raccolta da De Feo, il cui tiro non trova lo specchio della porta.

In un minuto si scatena Varsi: prima con una progressione in velocità conclusa sul tiro parato in due tempi da Camerlengo, poi con un rasoterra di poco fuori. Negli ultimi 10 minuti del primo tempo è invece Stivaletta a salire in cattedra. Al 36’ s’invola sulla destra e serve Leonetti, il quale non riesce ad arpionare il pallone per effetto dell’uscita di Landi. Al 38’ tocca al n.7 biancorosso raccogliere il suggerimento dalla sinistra del velocissimo Bittaye, ma la sua conclusione è di poco fuori. È la prova generale del suo gol, che arriva al 47’, l’ultimo dei minuti di recupero decretati da Pascarella, quando la velenosissima conclusione dai 30 metri del centrocampista rimbalza davanti al portiere rossoblu e s’infila inesorabilmente in rete.

Biancorossi ancora in avanti nel secondo tempo. Bittaye è ancora una spina nel fianco sulla sua fascia di competenza: il suo suggerimento in area è notevole e trova Leonetti, che non riesce a deviare in porta. Al sesto minuto un inarrestabile Stivaletta firma il raddoppio, ancora con un tiro da fuori: stavolta la palla viene scagliata a poca distanza dal vertice destro dell’area di rigore e indirizzata sul palo opposto, sul quale Landi non può arrivare in alcun modo. Al 16’ Stivaletta serve l’incredibile tris: contropiede dei padroni di casa, Fiore suggerisce per il centrocampista accorso in area, il cui forte cross termina in realtà ancora una volta nell'angolo opposto, violando la porta rossoblu per la terza volta. Il Campobasso prova ad abbozzare una reazione con Salim Ribeiro, che tenta la conclusione dentro l’area di rigore ma si sbilancia e spara clamorosamente alto davanti a Camerlengo. Poi ci prova D’Agostino con una punizione dal vertice dell’area, ma l'estremo difensore respinge la sfera.

La Vastese cala il poker di nuovo su contropiede: al 40' Fiore al veste ancora una volta i panni dell’uomo assist e consegna il pallone sulla sinistra per Leonetti, che prende la mira con un preciso rasoterra sul lato opposto e firma la sua dodicesima rete in campionato. Due minuti dopo il bomber pugliese esce in favore di Tedesco, che fa il suo esordio in maglia biancorossa al pari di Cherillo, entrato al 30' al posto di Bittaye. D’Agostino ci riprova di nuovo su punizione e trova ancora una volta l'estremo difensore pronto a deviare in angolo. Come nella sofferta vittoria col Castelfidardo, Camerlengo suggella la sua grande prestazione parando un rigore all'ultimo minuto di recupero, stavolta sul n.10 ospite D'Agostino: la degna e migliore conclusione del meritato trionfo dei ragazzi di Colavitto.

Un modo sicuramente superlativo di festeggiare la “giornata biancorossa” indetta dalla società, che ha sostenuto anche la bella iniziativa ideata dal Direttivo Curva d’Avalos di organizzare una raccolta fondi all’ingresso della stessa curva da devolvere in beneficenza. Domenica prossima i biancorossi sono attesi nella tana della Recanatese, oggi sconfitta in trasferta dalla capolista Matelica. Biancorossi "come” il Real Madrid: è ufficialmente aperta la caccia alla “duodècima”.

Formazioni

Vastese: Camerlengo, Iarocci, De Chiara, De Feo, Amelio, Viscardi, Stivaletta, Pizzutelli, Leonetti (42’ st Tedesco), Fiore, Bittaye (30’ st Cherillo). A disposizione: Coppola, Bagaglini, Iodice, Casciani, Lucciarini, Di Pietro, Alberico, Tedesco, Cherillo. Allenatore: Colavitto.

Campobasso: Landi, Strianese (24’ st Del Prete), Elefante (30’ st Menna), Danucci (42’ st Esposito Lauri), Del Duca (47’ st Bisceglie), Gomesferreira, Salim Ribeiro, Vecchione, Evacuo, D’Agostino, Varsi (21’ st Kargbo). A disposizione: Borrelli, Del Prete, Bisceglie, Menna, Gerardi, Scognamiglio, Esposito Lauri, Kargbo, Palance. Allenatore: Masecchia.

Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore.

Ammoniti: De Chiara, Viscardi, Iarocci, De Feo (V).

Espulsi: nessuno.

Risultati 15^ giornata

Jesina-Castelfidardo 0-2
Matelica-Recanatese 1-0
Monticelli-Olympia Agnonese 0-0
Nerostellati-San Nicolò Teramo 3-3
Pineto-L’Aquila 1-1
San Marino-Avezzano 0-3
Sangiustese-Fabriano Cerreto 2-1
Vastese-Campobasso 4-0
Vis Pesaro-Francavilla 0-1

Classifica

Matelica 38, Vis Pesaro 34, Vastese 33, Avezzano 29, Campobasso 24, Francavilla e Sangiustese 23, Castelfidardo, Pineto e L’Aquila 22, San Marino 21, Jesina 17, Olympia Agnonese e San Nicolò 15, Recanatese e Fabriano Cerreto 10, Monticelli 8, Nerostellati 4.

Prossima giornata

Avezzano-Pineto
Castelfidardo-Monticelli
Campobasso-Vis Pesaro
Fabriano Cerreto-San Nicolò Teramo
Francavilla-Sangiustese
L’Aquila-Jesina
Olympia Agnonese-Nerostellati
Recanatese-Vastese
San Marino-Matelica

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK