Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La Vastese soffre ma continua a volare: battuto anche il Castelfidardo 2-1

Cristaldi e capitan Fiore firmano il successo biancorosso, Camerlengo sventa la beffa nel finale incandescente

Condividi su:

Anche il muro del Castelfidardo, nonostante le forti resistenze, è costretto a cedere inesorabile ai colpi della Vastese. All’Aragona i biancorossi vincono una partita soffertissima per 2-1 dopo un finale incredibile e pieno di polemiche e ottengono il nono risultato utile consecutivo (otto i successi), che li conferma ancora una volta al terzo posto in classifica per effetto delle vittorie casalinghe dell'inarrestabile Matelica e Vis Pesaro e del vantaggio aumentato da 4 a 6 punti sulla prima inseguitrice Campobasso, ora a 23 punti in compagnia dell'Avezzano.

Nel match della 13esima giornata del girone F della Serie D, Colavitto può contare su tutta la rosa a disposizione e si affida come sempre al collaudato 4-3-3. I marchigiani, reduci da due pesanti sconfitte consecutive (ben 9 i gol subiti nelle partite con Matelica e San Marino), vengono invece da un periodo molto difficile, che non li ha mai visti trionfare nelle ultime cinque giornate di campionato. Con una difesa che ha perso smalto dopo il grave infortunio di Lispi, l’unica vera certezza per i biancoverdi sembra essere rappresentata dall’attaccante argentino Minella che, nonostante sia a digiuno da tre turni, è secondo in classifica marcatori con 9 reti alle spalle del biancorosso Vito Leonetti, capocannoniere del girone con 10 gol.

Il fischio iniziale è anticipato dal minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa del padre del ds vastese Francesco Micciola. I padroni di casa vanno vicini al vantaggio al decimo minuto, quando una punizione di Fiore dal limite dell’area trova la testa di Stivaletta ma anche la gran parata di Bottlauscio in calcio d’angolo. Due minuti dopo il Castelfidardo affida la sua risposta a un tiro di Minella, che finisce sull’esterno della rete. Al 14’ il fallo di Ghiani su Fiore in area di rigore decreta il penalty per i biancorossi: della battuta s’incarica il rigorista Cristaldi, la cui conclusione termina però clamorosamente fuori. La risposta ospite non si fa attendere: cross pericoloso di Minella dal fondo, la difesa vastese sventa in angolo, e dal successivo corner la palla capita di nuovo all'attaccante biancoverde, il cui tiro finisce fuori non di molto.

La Vastese controbatte con grande assolo di Stivaletta sulla destra, al termine del quale il centrocampista mette un pericoloso rasoterra in mezzo sventato dall'intervento della difesa ospite. Minella continua a impensierire costantemente la retroguardia biancorossa con due gol annullati per fuorigioco, ma sono i ragazzi di Colavitto a sfiorare il vantaggio con un’incornata di De Feo che termina di pochissimo fuori. Il Castelfidardo si rende ancora più pericoloso sul colpo di testa di Minella, respinto prontamente da Camerlengo, e sul tiro successivo di Pigini, sul quale l'estremo difensore si mostra sempre reattivo. Ancora Vastese in attacco con una gran triangolazione sulla destra, Fiore mette in area e De Feo scarica un tiro di prima intenzione sul quale Leonetti non riesce ad arrivare per deviare in porta. Al 43’ i marchigiani passano in vantaggio: cross dalla trequarti di destra di Bigini, Calabrese stoppa in area sul lato opposto, rientra sul destro e piazza il tiro sul primo palo, con Camerlengo che tocca e infila sfortunatamente il pallone dentro la linea di porta.

Al 9’ della ripresa arriva il sospirato pareggio della Vastese, quando uno scatenato Stivaletta mette in mezzo, Cristaldi controlla la sfera che prima sbatte su Bottaluscio e che poi termina ancora sui piedi dell’attaccante argentino, il quale può finalmente scaricare la palla in rete e riscattare il precedente errore dagli 11 metri. Poco dopo Bagaglini tenta il raddoppio su colpo di testa da calcio d’angolo, ma la sfera è fuori di poco. Ancora Stivaletta s'invola sulla destra e serve il pallone per Cristaldi, che tutto solo, dal limite, si fa neutralizzare la conclusione dall'estremo difensore ospite. Il n.7 vastese tenta poi l'iniziativa personale con una gran botta da fuori, che però viene bloccata da Bottaluscio senza difficoltà. Gli sforzi biancorossi vengono premiati al 35’, quando capitan Fiore sigla il definitivo vantaggio con una punizione da urlo dal limite dell’area che non lascia scampo al portiere. Nel finale accade l’incredibile: a recupero ormai scaduto viene assengato un rigore al Castelfidardo per fallo di mano, Minella tira dal dischetto, Camerlengo paral’arbitro Campobasso, come da regolamento, decreta la fine della partita prima della ribattuta vincente dell’argentino. Al triplice fischio finale i biancorossi corrono immediatamente sotto la curva D'Avalos per festeggiare la soffertissima vittoria al cardiopalma, mentre gli ospiti protestano per la decisione del direttore di gara.

Domenica prossima la Vastese è attesa nell’ostica trasferta di Francavilla, in quello che è il secondo scontro stagionale con i giallorossi. Un’occasione non solo per proseguire la marcia trionfale in campionato, ma anche per vendicare la brutta eliminazione dalla Coppa Italia dello scorso ottobre, che aveva visto i cugini abruzzesi trionfare con un roboante 4-1.

Formazioni

Vastese: Camerlengo, Iodice, De Chiara, De Feo, Amelio, Bagaglini, Stivaletta (40’ st Iarocci), Pizzutelli (44’ st Lucciarini), Cristaldi (24’ st Bittaye), Fiore (45’ st Viscardi), Leonetti. A disposizione: Coppola, Viscardi, Iarocci, Casciani, Lucciarini, Bittaye, Napolitano, Colitto, Alberico. Allenatore: Colavitto.

Castelfidardo: Bottaluscio,Massi, Ghiani, Trillini, Borgese, Giovagnoli, Mantini (40’ st Giannantonio), Pigini, Calabrese (24’ st Montagnoli), Grazioso, Minella. A disposizione: Falcetelli, Di Sabato, Mihaylov, Montagnoli, Giannantonio, Savino, Torresi, Burini, Di Natale. Allenatore: Vagnoni.

Ammoniti: Leonetti, Bagaglini (V), Calabrese (C).

Espulsi: nessuno.

Arbitro: Campobasso di Formia.

Risultati 13^ giornata

Avezzano-San Nicolò Teramo 5-1
Jesina-Francavilla 1-2
Matelica-L’Aquila 2-1
Monticelli-Fabriano Cerreto 0-1
Pineto-Campobasso 1-1
San Marino-Recanatese 1-0
Sangiustese-Nerostellati 2-0
Vastese-Castelfidardo 2-1
Vis Pesaro-Olympia Agnonese 1-0

Classifica Matelica 34, Vis Pesaro 31, Vastese 29, Avezzano e Campobasso 23 , San Marino, L’Aquila e Pineto 20, Francavilla e Sangiustese 19, Castelfidardo 18, Jesina 17, San Nicolò Teramo 13, Olympia Agnonese 11, Recanatese 10 e Fabriano Cerreto 10, Monticelli 6, Nerostellati 2.

Prossima giornata

Castelfidardo-Pineto
Campobasso-Matelica
Fabriano Cerreto-Vis Pesaro
Francavilla-Vastese
L’Aquila-San Marino
Nerostellati-Monticelli
Olympia Agnonese-Jesina
Recanatese-Avezzano
San Nicolò Teramo-Sangiustese

Condividi su:

Seguici su Facebook