Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

MotoGP, Iannone crolla in Malesia: è 17esimo. Doppietta Ducati con Dovizioso e Lorenzo

Deciso passo indietro per il pilota vastese, ancora aperta la lotta per il titolo mondiale

Condividi su:

Soltanto un diciassettesimo posto per Andrea Iannone nel GP di Malesia. Per il pilota vastese un deciso passo indietro rispetto a quanto fatto vedere nelle ultime gare e anche in questo weekend, che l’ha visto comparire in top ten sia nelle prove libere sia nelle prove ufficiali. La gara viene vinta da Andrea Dovizioso, seguito dall’altra Ducati di Jorge Lorenzo. Quarto Marc Marquez, settimo Valentino Rossi.

Sotto la pioggia di Sepang, è buono lo start di Iannone, che nel primo giro guadagna due posizioni e sopravanza il compagno di squadra Rins, partito ottavo. Il pilota della Suzuki accusa però subito un crollo, che al terzo giro lo fa figurare già in dodicesima posizione. La gara nel frattempo è condotta da Zarco, seguito da Lorenzo e dai due contendenti al titolo Marquez e Dovizioso, mentre è quinto l’autore della pole Pedrosa.

Iannone intanto prova la rimonta, chiudendo la sesta tornata in decima posizione, mentre nel giro successivo Rins cade in curva 1. Quella del vastese è però solo una mera illusione, dato che a dieci giri dal termine è già relegato in 13esima posizione. La gara si fa come sempre interessante nelle posizioni di vertice, dove Dovizioso, dopo aver superato Marquez, prova la fuga dietro al compagno di squadra Lorenzo, che aveva precedentemente sopravanzato Zarco. A cinque giri dalla fine Iannone è 17esimo, mentre nella tornata successiva Dovizioso si porta al comando della gara, approfittando di un largo di Lorenzo in curva 15. Marquez, a due giri dalla conclusione, risulta invece troppo lontano perfino dalla terza posizione di Zarco, che gli garantirebbe la vittoria del campionato. Il pilota forlivese accumula così un discreto margine su Lorenzo, che gli permettere di vincere la gara e di tenere ancora matematicamente aperta la lotta al mondiale: Marquez ora ha un vantaggio di ben 21 punti su Dovizioso, quando manca un solo gran premio alla fine del campionato.

Un penultimo posto finale e zero punti guadagnati: questo il triste bottino di Iannone, chiamato al riscatto nella gara di Valencia del prossimo 12 novembre per chiudere degnamente una stagione da dimenticare.

Condividi su:

Seguici su Facebook