Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il Premio 'Arti e Mestieri' del Rotary ad Elio Florio ed alla sua antica profumeria

L'assegnazione nel corso della visita a Vasto del governatore del Distretto 2090 Sergio Basti

| di Luigi Medea
| Categoria: Personaggi
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Per i soci del Rotary Club di Vasto la visita del governatore del Distretto 2090 Ing. Sergio Basti e signora Annunziata è stata un’occasione di forte aggregazione, vissuta con gioiosa e intensa amicizia.

Il Governatore ha incontrato, nel pomeriggio, innanzitutto lao presidente Antonella Marrollo, il Direttivo, i presidenti di Commissione e l’Istruttore, prendendo visione delle attività programmate in questo anno sociale e della vita associativa all’interno del club, dando alcune importanti indicazioni perché si viva più intensamente lo spirito rotariano.

In serata ha tenuto, invece, durante la conviviale, il suo discorso ufficiale, dopo che l’attuale segretario del Club, Luca Mastrangelo, ha letto ai presenti il suo ricco curriculum professionale e rotariano. L’ing. Basti ha innanzitutto sottolineato di aver ricevuto una positiva impressione del club, che ha trovato coeso e vivace nelle sue iniziative di “service” sul territorio, grazie all’ottima organizzazione della presidente Marrollo e del suo Direttivo. Ha lodato in particolare il progetto del Torneo di bocce “Lui e Lei”, che aiuta a scoprire il senso di appartenenza al club e fa vivere il Rotary come una vera famiglia.

Il governatore ha proseguito il suo intervento invitando i soci ad aprirsi al cambiamento, ad aumentare l’effettivo e a partecipare con maggiore impegno ai momenti formativi.

Ha concluso ricordando la bella iniziativa programmata in precedenza a Palazzo d’Avalos con l’assegnazione del “Premio Arti e Mestieri”, giunto alla XXV edizione, complimentandosi sia per la perfetta organizzazione dell’evento, curato dal socio Sandro Valentini e dai membri della Commissione, sia per la felice scelta del club vastese nel recuperare e premiare le attività del centro storico.

In realtà, questa cerimonia che ha visto premiato il profumiere Elio Florio, è stata veramente carica di emozioni e di ricordi. Dopo i saluti della presidente Antonella Marrollo e del presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Forte, è stato l’arch. Valentini a richiamare i motivi della scelta, che ha privilegiato anche quest’anno un’attività, la profumeria Florio appunto, che non si è mai distaccata dal centro storico e costituisce una memoria fondamentale per la città del Vasto.

A questo punto, è stato il cav. Giuseppe Catania, presidente dell’Assostampa vastese, a presentare ai presenti sia la Profumeria Florio come marchio di qualità, sia la figura del premiato, Elio Florio, richiamando i concetti fondamentali scritti per l’occasione e pubblicati in una elegante brochure sul Premio. Per questo ci piace riportarla per intero, perché fa capire quanto meritato sia stato il riconoscimento da parte del Rotary.

“Florio – scrive Catania - a Vasto vuol dire Profumeria all’insegna della tradizione e della qualità, fin dal 1945. Un marchio legato ad un edificio stile Liberty, di preziosa espressione estetica, inserito nel contesto urbano del centro storico costruito negli anni venti, nella piazza Diomede. E' qui che ha iniziato la sua attività di profumiere Domenico Florio, ma prima esercitava l'attività di barbiere vicino alla Cattedrale di San Giuseppe, nel 1945, il primo negozio del genere in Città. Era anche un apprezzato musicista: suonava la tromba nel complesso orchestrale che accompagnava le commedie musicali del dott. Florindo Ritucci Chinni, al Teatro Rossetti”.

“Il 'marchio' Florio -  prosegue Catania - dopo la scomparsa di Domenico, venne prelevato dalla vedova Maria Vincenza e dal figlio Elio e poi dal fratello Luciano sempre in piazza Diomede. Oggi Elio Florio, raccogliendo l'eredità paterna ha festeggiato il 50° anniversario di attività, con esercizio in corso Garibaldi, con alta professionalità e passione, meritandosi lusinghieri riconoscimenti nel settore della cosmetica e della bellezza femminile in particolare, promuovendo eventi di alta qualità estetica, tanto da essere stato proclamato 'imprenditore dell’anno 1991' della Confcommercio di Chieti ed ottenuto il Premio Internazionale dell'Accademia del Profumo al XXX Cosmoprof 1997”.

“Tutto questo - conclude il presidente dell’Assostampa - a prezzo di sacrifici e rinunce perché Elio Florio dopo la scomparsa del padre, a 19 anni, diplomato in ragioneria, ha dovuto interrompere gli studi universitari per il conseguimento della laurea in Economia e Commercio, per dedicarsi all'attività commerciale per sostenere le necessità della famiglia, sempre con la voglia di operare con slancio e dedizione, onorando la memoria del genitore e del marchio Florio. Rinunciando anche ad un incarico presso la Banca d'Italia per meriti scolastici”.

Prima della consegna del Premio, lo stesso presidente Catania ha voluto fare una breve intervista ad Elio Florio, chiedendogli in particolare chi è destinato a raccogliere l’eredità della sua Profumeria.

Elio ha subito risposto: “A mia figlia, che è stata di recente nominata Maestra del Profumo”. E per quanto riguarda il titolo dell’attività Elio ha precisato che da oggi in poi si chiamerà “Antica premiata profumeria Florio”.

Luigi Medea

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK