Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Gusto Vasto" entra nel vivo dell'organizzazione e spuntano i primi problemi...

Si registrano alcune incomprensioni fra gli esercenti coinvolti

Condividi su:

Gusto Vasto”, l’iniziativa enogastronomica programmata per le serate del 30 novembre e del 1 dicembre, entra nel vivo dell’organizzazione, quindi anche nel vivo delle prime e naturali incomprensioni fra le diverse attività e i diversi esercenti coinvolti... O meno.

Il secondo incontro di ieri 24 ottobre in Comune aveva come scopo quello di chiudere definitivamente la parte “burocratica” della questione con la firma, da parte di chi fosse interessato a partecipare, di una convenzione e, pertanto, con l’approvazione di quanto detto in riunione.

Leggermente diverso, tuttavia, il panorama "reale"; difficile mettere d’accordo “troppe teste”, difficile farlo a Vasto, ancora più difficile farlo se gli accordi iniziali mutano in corso d’opera. La questione è, infatti, “esplosa” perché l'iniziativa, inizialmente mirata a coinvolgere essenzialmente i settori della ristorazione e della produzione dolciaria (qui l’articolo), è stata estesa anche ai bar del centro che, dal canto loro però, nella gran parte dei casi risultavano non esser stati informati preventivamente e in forma ufficiale dell’evento per il motivo di cui sopra.

Niente di nuovo sotto il cielo…di Vasto. Niente di nuovo sotto il cielo del Mondo, aggiungiamo. Perché se è vero che tutte le discussioni nascono dall’ignoranza, intesa come condizione di chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, è altrettanto vero che organizzare un evento che coinvolga un certo numero di persone, ciascuna pronta ad esprimere una propria posizione o un proprio parere, non è cosa semplice. Non lo è a Vasto ma, in realtà e non lo è anche in tutti quei luoghi e in quelle occasioni dove a prevalere è qualcosa di diverso dal “noi”.

Condividi su:

Seguici su Facebook