Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Vent'anni di 'Cantine Aperte', all'insegna del buon vino del territorio

Nel fine settimana fari puntati sul patrimonio enologico italiano

Condividi su:

Compie 20 anni “Cantine Aperte”. La manifestazione, organizzata dal Movimento Turismo del Vino con le aziende vitivinicole ad esso associate, è un’opportunità da non perdere per conoscere il mondo del vino e degustare il ricco patrimonio enologico italiano.

 

Per questo avvenimento, diventato ormai una vera e propria tradizione per gli appassionati del vino, ci si aspettano più di un milione di visitatori sparsi in tutta Italia e oltre 1.000 aziende vinicole aperte al pubblico in tutta la penisola. L’iniziativa dallo slogan “vedi cosa bevi”, vuole valorizzare l’Enoturismo italiano e spingere, soprattutto le piccole realtà produttive, a puntare su questo tipo di rapporto con i consumatori, sottolineando  l'importanza del valore aggiunto costituito dal Vignaiolo presente in prima persona durante queste iniziative. Questo perché a differenza di una fiera dove il cliente visita velocemente diverse realtà produttive senza soffermarsi troppo su ognuna, nel caso della ricettività in Cantina ci si può confrontare  con chi il Vino lo produce in prima persona. Si è registrato, infatti, un aumento della tendenza ad un nuovo tipo di approccio del mercato. Le gente ha voglia di sentire aneddoti, racconti, storie di vita vissuta, in grado di far capire quanto sia faticoso e non banale produrre vino di qualità. Per questo si richiede la presenza del Vignaiolo, dell'Agronomo, dell'Enologo, del Cantiniere e non  di operatori occasionali abili nel servizio, ma molto meno nel raccontare la Vita di un Vino.

 

Sul sito di Movimento turismo del vino è possibile scaricare la guida con i nomi e gli indirizzi di tutte le cantine e le distilleria che partecipano all’iniziativa.

 

In Abruzzo 41 cantine distribuite in tutte le 4 province (nella zona del Vastese la Cantina 'Madonna dei Miracoli' di Casalbordino) partecipano all'iniziativa, non solo nella giornata di domenica 27 maggio (ore 10-20), ma anche nel pomeriggio di sabato 26 maggio (ore 15-21). Con l'acquisto di un bicchiere di vetro e della sacchetta personalizzata al costo di 5 euro, si potrà avere accesso in tutte le cantine. Inoltre, per la prima volta, una parte del ricavato sarà devoluta per gli investimenti nella ricerca del Consorzio Mario Negri Sud di Santa Maria Imbaro, centro di ricerche biomediche e farmacologiche senza scopo di lucro, costituito nel 1980 con l'obiettivo di promuovere iniziative di ricerca per la salvaguardia della salute umana e dell'ambiente. 


Info: 085-4718106 e 347-7261233

 

Nel file allegato l'elenco delle cantine abruzzesi partecipanti a questa edizione 2012

Condividi su:

Seguici su Facebook