Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Conto alla rovescia per il 'Vino Novello 2011'

Parla Gianfranco Iuliani della ditta G3 di Vasto

Condividi su:
L’appuntamento con il Novello è sempre carico d’attesa. Il primo vino prodotto con uve della vendemmia appena trascorsa: questo vino si propone come insolito aperitivo nei pomeriggi di novembre, magari semplicemente accompagnato da un cartoccio di caldarroste. Si accoppia con l’esplosione di colori autunnali e con il suo sapore di “Vino Nuovo” stempera la prospettiva dell’inverno imminente. Tenuta Sant'Anna da sempre ha investito molto nel proprio Novello. Il risultato, da anni sotto gli occhi di tutti, è un riconoscimento incredibile da parte del pubblico, che ritrova nel nostro Novello tutti i sapori e profumi genuini dell’uva fresca. Prodotto principalmente con uva Cabernet e Merlot, rigorosamente dell’ultima raccolta! Vendemmia a mano per preservare l’integrità degli acini. Il Novello di Tenuta Sant'Anna viene prodotto attraverso una lunga macerazione carbonica in vasche d’acciaio (per intenderci, è il metodo di vinificazione del famoso Beaujolais nouveau francese). Questo processo di vinificazione naturale avviene in mancanza d’ossigeno all’interno dei singoli acini e permette alla parte liquida dei chicchi di estrarre tutte le sostanze aromatiche della buccia, per poi restituirle nel calice. E’ proprio grazie a questo ricercato processo che il Novello di Tenuta Sant'Anna è così carico di profumi, freschezza e... in sostanza è sempre così piacevole! L’appuntamento con il Novello è previsto per il 6 novembre prossimo, data imposta dalla legge per l’inizio della commercializzazione. Insomma non ci resta che attendere, e nell’attesa, iniziare il conto alla rovescia.
Condividi su:

Seguici su Facebook