Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

E’ iniziato il progetto di ceramica gratuito alla Scuola Primaria “G. Spataro”

Coinvolti oltre 160 alunni delle classi terze e quarte per realizzare con il Laboratorio Creta Rossa nove pannelli che saranno installati nel muro esterno del Mercato Santa Chiara come riqualificazione urbana

Condividi su:

E’ iniziato il 16 gennaio il progetto di ceramicagratuito alla Scuola Primaria “G. Spataro” IC1 di Vasto. Saranno coinvolti oltre 160 alunni delle classi terze e quarte per realizzare con il Laboratorio Creta Rossa nove pannelli che saranno installati nel muro esterno del Mercato Santa Chiara come riqualificazione urbana, con un progetto co finanziato dal Comune di Vasto e dalla Odv Ricoclaun

Ogni classe prima di Natale ha fatto uno studio su uno dei mestieri antichi e ha fatto delle proposte con tanti disegni che sono stati vagliati attentamente da Giuseppe Buono e Michela Monteodorisio per arrivare alla versione definitiva, inserendo tutti gli aspetti peculiari proposti. 

 “Fino a fine febbraio saremo impegnati in questo progetto di ceramica”, ha commentato Giuseppe Buono. “Sarà un lavoro complesso e articolato perché i bambini saranno coinvolti contemporaneamente in un lavoro di gruppo, per dipingere il pannello in ceramica che rappresenta uno dei nove mestieri di una volta del mercato e un lavoro individuale con la decorazione del giglio, il simbolo di Santa Chiara.”

“Nei due incontri previsti, I bambini dipingeranno sulle mattonelle in maiolica, in smalto crudo, con colori ceramici. Sono oltre 300 le piastrelle che avranno poi una delicata fase di post-produzione prima della cottura in forno a 950 gradi. Quando tutti i pannelli saranno terminati li consegneremo alla Scuola Primaria “G. Spataro” che li consegnerà al Comune per la messa in opera.”, spiega Giuseppe Buono. “Abbiamo già preparato il pannello storico che con l’immagine di Santa Chiara e una breve didascalia fa una sintesi tra la storia del Convento e del Mercato, in accordo con tutti gli uffici competenti. Nel periodo delle vacanze natalizie e anche in queste settimane molte sono state le persone che sono venute nel Laboratorio Creta Rossa per dipingere una mattonella, a partire dai docenti, dai rappresentanti di classe, i dirigenti e dipendenti degli uffici comunali dei lavori pubblici, urbanistica, ufficio commercio, l’assessore Anna Bosco, il dirigente scolastico Eufrasia Fonzo, la sovraintendenza, per coinvolgere, per dare a tutti la possibilità di lasciare una traccia creativa. Crediamo che la forza di questi progetti sia la partecipazione della cittadinanza per valorizzare un luogo pubblico. Dal 2007 a oggi sono 14 i progetti in ceramica svolti dai bambini di varie fasce d’età con la collaborazione della Creta Rossa nel territorio. Abbiamo notato che nessuno ha subito atti di vandalismo. C’è sì, la valorizzazione e riqualificazione di luoghi pubblici, l’espressione creativa dei bambini e ragazzi, il disseminare bellezza e conoscenza, ma i vari progetti hanno avuto un importante impatto sociale. Sono solo due in Italia le città dove sono stati realizzati tanti progetti di ceramica mediante la collaborazione dei bambini, Vasto e Budrio. Anche nella città in provincia di Bologna, sono stati realizzati dal 2006 tante opere di arredo urbano mediante i progetti di ceramica svolti dai bambini e anche lì è stato riscontrato quanto sia efficace dal punto di vista “sociale” coinvolgere i ragazzi in lavori di questo tipo. Si crea un senso di appartenenza al territorio. 

Anche in questo progetto di riqualificazione del Mercato Santa Chiara con i nove pannelli realizzati dalle classi della Spataro, siamo certi che i bambini lasceranno una testimonianza del loro passaggio, per diventare testimoni di un gesto bello, che li renderà custodi del territorio.”

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook