Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pino Coscetta con il suo ultimo libro parla di Enrico Trivelli conte di Vasto nel XVIII secolo

"Libri al Chiostro" venerdì 27 agosto ultimo appuntamento

| di Redazione
| Categoria: Cultura | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il dodicesimo e ultimo appuntamento della rassegna “Libri al Chiostro” è venerdì 27 agosto, con Pino Coscetta e il suo libro “Giustiazite il fogliettante, vita e morte di Enrico Trivelli conte del Vasto” edito Solfanelli, con la collaborazione della Pro Loco “Città del Vasto”, della “Libreria” di via Cavour con la collaborazione dell’APS “Collegio Istonio”.

L’evento, che è organizzato dal Dipartimento di Studi e Ricerche sulla Storia di Vasto, vedrà l’introduzione e la presentazione dell’autore da parte del Direttore del Dipartimento, Renata D’Ardes. I riferimenti storici saranno a cura di Paolo Calvano.

Ambientato nella Roma del papa-re Clemente XII, il fiorentino Lorenzo Corsini, Giustiziate il fogliettante prende le mosse da un fatto realmente accaduto legato alla vita e alla morte di Enrico Trivelli conte del Vasto, polemico fogliettante (un giornalista di allora), tramutato in capro espiatorio; la testa perfetta da offrire al re di Spagna per riallacciare i rapporti diplomatici interrotti a seguito degli arruolamenti forzosi operati dall'esercito spagnolo tra Roma, Ostia e i Castelli Romani, dei quali il Trivelli fu attento testimone e critico cronista. Tutti i personaggi principali citati nel romanzo, dal papa ai cardinali, dal governatore di Roma al bargello, dagli uomini di cultura ai bottegai di quella Roma bella e perversa, hanno realmente preso parte a vario titolo alla vicenda che tra il 1736 e il 1737, portò al patibolo il fogliettante Enrico Trivelli conte del Vasto. La parte romanzata riguarda principalmente i colloqui tra i vari personaggi e la vita privata del protagonista. La sua vita pubblica, invece, è desunta dai documenti del processo e dalle testimonianze dei pochi autori che tra l'Ottocento e lo scorso secolo si sono occupati della tragica vicenda. Altrettanto vere sono storia e immagini di quella Roma del Settecento descritta con i toponimi di allora, le botteghe storiche come l'Osteria del Moro alla Maddalena, la sartoria del vicolo della Lupa, i palazzi del potere come la Cancelleria, palazzo Nardini, il palazzo papale del Quirinale e le ville dei cardinali Albani e Corsini ad Anzio e Roma che hanno fatto da cornice alla tragica fine di Enrico Trivelli conte del Vasto, fogliettante.

Pino Coscetta, è nato a Roma nel 1940, giornalista e scrittore, entrato al “Messaggero” a ventidue anni, ha concluso la sua carriera lavorativa con la qualifica di caporedattore centrale. Nella lunga permanenza nella redazione di via del Tritone, ha ricoperto per molti anni i ruoli di caposervizio delle provincie, caporedattore delle regioni, ed infine caporedattore centrale.

Da scrittore inizia con una raccolta di racconti giovanili, Scirocco (Ed. Europer 1966), poi si dedica per un lungo periodo a saggistica, libri di storia locale e viaggi. Tra le pubblicazioni più significative: Il Messaggero durante la repubblica di Salò (Gabrielli Editore, 1976), numerose guide ragionate per la De Agostini (Lazio, Abruzzo, Umbria, Marche e l’Appennino); con il professor Ermanno Grassi nel 1997 ha pubblicato Il paese della memoria - Storia di San Sebastiano dei Marsi; insieme ad altri autori, ha collaborato alla stesura di due grandi volumi strenna, Abruzzo e Lazio, per Editalia (1999-2000). Nel 2007, con Vittorio Emiliani, ha scritto il libro bianco sulle origini dell’Italia Mille borghi, cento città, un Paese (Minerva Editore). Sempre con Vittorio Emiliani, nel 2011, ha scritto Nei borghi antichi la storia è vita, edito dalla Provincia di Roma e, nel 2012, per Minerva Editore, Di tanti palpiti, un volume-strenna sui teatri storici di Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Toscana e Lazio. Successivamente ha pubblicato: Viaggio in Abruzzo con Giorgio Manganelli (2012); Il Mistero di Tomar (2016); Palazzo Podocataro, la casa - museo del cardinale di papa Borgia (2017); Tre secoli nel Tridente (2018); Divieto d’Orvieto (2019); infine, ancora con Vittorio Emiliani, La discesa del Tevere e altre storie di fiumara (2019).

In caso di condizioni atmosferiche sfavorevoli, la presentazione del libro si sposterà, sempre alle ore 21.30, presso la Sala Papa Giovanni XXIII in Via Buonconsiglio - Vasto.

In base alle ultime disposizioni anti-Covid 19 entrate in vigore dal 6 agosto, oltre alla presentazione del GREEN PASS si consiglia di effettuare anticipatamente la PRENOTAZIONE DEL POSTO che può essere fatta presso la "LIBRERIA" in Via Cavour n. 5 - VASTO, attraverso la pagina Facebook della Pro Loco “Città del Vasto” inviando un messaggio con i nomi degli interessati, attraverso il n. di cell.: 348.3939050.

Le iniziative di "LIBRI AL CHIOSTRO" organizzate dalla Pro Loco "Città del Vasto", sono a titolo gratuito e svolte a livello di volontariato per la promozione culturale, turistica e la valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni.

Per informazioni e prenotazioni: 348.3939050

Pro Loco “Città del Vasto” APS

-Dipartimento di Studi e Ricerche sulla Storia di Vasto

 

Redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK