Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

COMMISSIONE REGIONALE INDUSTRIA, COMMERCIO E TURISMO: ARGIRò TRACCIA UN BILANCIO DELL'ATTIVITà DEGLI ULTIMI MESI

Soddisfazione per l'approvazione di diversi provvedimenti

Condividi su:
Il consigliere Nicola Argirò, al termine della pausa estiva e a pochi giorni dalla riapertura dei lavori dell’assise regionale, traccia un primo bilancio dell’attività svolta durante la prima parte dell’anno dalla IV Commissione regionale Industria, Commercio e Turismo di cui è presidente. La Commissione, riunitasi in seduta plenaria per ben diciotto volte, di cui tredici comprensive di audizioni, ha licenziato un numero complessivo di ventidue leggi su trentacinque pervenute, due provvedimenti amministrativi su tre pervenuti e fornito tre pareri su quattro presentati. Le leggi licenziate dalla IV Commissione Industria, Commercio e Turismo, presieduta dal Consigliere Nicola Argirò, hanno disciplinato materie da diversi anni in attesa di regolamentazione, infatti, è utile ricordare la legge di riforma dei Confidi, la nuova legge regionale sul Commercio, la riforma dell’Arta, la proroga di 20anni delle concessioni del demanio marittimo, gli interventi economici in favore dell’Aeroporto d’Abruzzo e per la ripresa delle attività economiche nella città dell’Aquila cosi come le leggi per favorire la sicurezza sul posto di lavoro. Tutti gli interventi legislativi sono stati approvati a seguito di una intensa e proficua fase di ascolto e di dialogo con tutti i soggetti direttamente interessati dalle nuove normative. Il presidente Nicola Argirò si ritiene molto soddisfatto del lavoro svolto sino ad ora, frutto di intesa e di una condivisione trasversale degli obiettivi, infatti, grazie al dialogo e al senso di responsabilità dei membri della Commissione è stato possibile il raggiungimento di questi traguardi per nulla scontati. Per maggiori dettagli sulle leggi approvate in Commissione è possibile contattare il Consigliere Argirò all’indirizzo www.nicola-arigiro.it
Condividi su:

Seguici su Facebook