Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

STAGIONE VENATORIA, SCADONO DOMANI I TERMINI PER I PAGAMENTI DELLA QUOTA D'ISCRIZIONE

Condividi su:
Scadono domani, mercoledì 15 marzo, i termini per il pagamento della quota d'iscrizione per la stagione venatoria 2006-2007 all'Ambito Territoriale di caccia del Vastese. Nelle scorse settimane tutti i cacciatori iscritti hanno ricevuto una lettera dalla presidenza dell'ambito con allegato un bollettino precompilato per effettuare il versamento. La quota annuale di iscrizione all'Atc, che in sostanza abilita all'esercizio venatorio all'interno dei territori ricadenti nell'ambito del Vastese, ha subito, rispetto allo scorso anno, una diminuzione, infatti Š di 45 euro contro i 51,63 euro della passata stagione. Inoltre, i cacciatori che hanno superato il settantesimo anno di età possono giovarsi di un'ulteriore riduzione e pagare una somma complessiva di 22,50 euro. Restano invece invariate le altre tasse previste, cioè la concessione governativa di 173,16 euro e la tassa regionale per porto di fucile per uso caccia che varia dai 52 ai 66 euro a seconda che l'arma utilizzata sia a due o a più di due colpi, ma per queste incombenze c'è tempo fino all'apertura delle stagione venatoria solitamente prevista per il mese di settembre. Entro domani vanno inoltre riconsegnati i tesserini di caccia rilasciati dalla Regione Abruzzo, quelli sui quali i cacciatori hanno dovuto segnare, in modo sistematico, tutte le giornate di caccia effettuate e i diversi ambiti territoriali in cui hanno praticato l'attività venatoria. A questo riguardo, per il prossimo anno si spera che vengano stampati correttamente i nuovi tesserini regionali rilasciati ad ogni cacciatore nell'imminenza della riapertura della stagione venatoria. Su quelli che andranno riconsegnati vi è un grossolano ed evidente errore di stampa, invece della scritta ''autorizzazione per l'esercizio venatorio'', c'è ''autorizzazione per l'esercito venatorio''. E i Verdi già ''sparano'' a zero sui singoli cacciatori, il solo pensiero di un esercito venatorio potrebbe farli diventare ''verdi''... di rabbia.
Condividi su:

Seguici su Facebook