Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

In pensione Angelo Muraglia: una lunga carriera che si chiude nella "sua" Asl

Al termine l'esperienza lavorativa del direttore sanitario dell'Azienda Lanciano-Vasto-Chieti

redazione
Condividi su:

Una carriera lunga e densa di esperienze diverse, prima in camice, poi nel management sanitario, sempre in ruoli di primo piano. E la “sua” Asl a segnarne l’inizio e la conclusione. Angelo Muraglia, direttore sanitario, da oggi è in pensione, dopo aver speso la sua vita professionale per la medicina prima e per l’organizzazione sanitaria poi. 

Ma dentro un percorso di carriera così lungo e articolato l’ospedale di Vasto è stato sempre una sorta di “luogo del cuore”, per via degli inizi che lo hanno visto in corsia come medico chirurgo, ma che ha continuato a “osservare” con attenzione quando ha vestito altri panni in sedi istituzionali. Ricoprendo diversi incarichi ha contribuito a scrivere pagine della storia sanitaria di questa regione negli ultimi 15 anni, durante i quali si sono consumati cambiamenti importanti, in termini di norme e assetti organizzativi. 

“Angelo Muraglia ha guidato la direzione sanitaria della nostra Asl nel periodo  più complicato, nel quale la pandemia ci ha costretti a cambiare in corsa la configurazione degli ospedali e dell’attività sul territorio - sottolinea il direttore generale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti Thomas Schael - . E’ stato un riferimento costante per i primari e per gli operatori in generale. Desidero perciò ringraziarlo, a nome di tutti, per il lavoro svolto e la disponibilità offerta sempre, senza risparmiarsi, con generosità. Siamo certi che il futuro saprà regalargli anni in serenità e salute, e nuove soddisfazioni. E’ questo l’augurio più sincero che la sua Azienda può formulare”. 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook