Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Al via le stabilizzazioni del personale sanitario per la Asl Lanciano Vasto Chieti

Si tratta di un provvedimento che va nella direzione del contrasto al precariato

Redazione
Condividi su:

Al via le stabilizzazioni del personale sanitario per la Asl Lanciano Vasto Chieti. E’ stato bandito l’avviso per l’assunzione a tempo indeterminato rivolto a medici, infermieri, tecnici di radiologia e operatori socio sanitari che abbiano maturato 18 mesi di servizio nella sanità pubblica, anche non continuativi, di cui almeno sei nel periodo tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022. Requisito fondamentale per partecipare al bando è avere svolto la propria attività per sei mesi presso l’Azienda della provincia di Chieti. 

Si tratta di un provvedimento che va nella direzione del contrasto al precariato, che rappresenta un’opportunità da cogliere al volo per quanti hanno prestato servizio con contratti a termine in diverse strutture anche di altre regioni. La stabilizzazione è stata prevista nell’ambito della legge di bilancio 2022, con una doppia finalità: da un lato rafforzare i servizi sanitari per agevolare il recupero delle liste d’attesa, dall’altro dare il giusto riconoscimento ai professionisti che durante la pandemia si sono sacrificati al massimo delle loro possibilità. Erano stati definiti “eroi” e si sono conquistati sul campo la possibilità concreta di un lavoro a tempo indeterminato, lasciandosi alle spalle l’incertezza di un’attività svolta in modo discontinuo e spesso lontano da casa. 

Per molti, dunque, questa è anche l'occasione per riavvicinarsi al luogo di residenza o delle origini, con la prospettiva di un lavoro stabile che consente progetti di vita di segno differente rispetto alle possibilità offerte dai contratti a tempo determinato.

Il direttore generale della Asl, Thomas Schael, aveva molto caldeggiato l’inserimento nella legge Finanziaria delle stabilizzazioni per i precari della sanità, con un coinvolgimento attivo sul tema della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso). Proprio in virtù della convinzione espressa in quella sede è stata impressa un’accelerazione all’avvio della procedura che ha portato la Asl della provincia di Chieti a essere la prima in Abruzzo ad agire. 

I professionisti interessati e anche quanti prestano servizio a tempo determinato in ospedali di altre regioni possono fare domanda scaricando il modulo dal sito web www.asl2abruzzo.it nella sezione “Avvisi e concorsi”. Per presentare le richieste ci sono 20 giorni di tempo, a partire da venerdì 5 agosto, data di pubblicazione dell'avviso. 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook