Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Si è conclusa la prima mobilità Erasmus per i ragazzi della Primaria “G. Spataro” IC1 di Vasto

Il progetto Erasmus + “Coesistenza, rispetto e cooperazione” ha visto un proficuo scambio di esperienze con il coordinamento della Romania, insieme a Lituania, Turchia e Portogallo

Condividi su:

Certo sarebbe stato meglio essere in presenza per la mobilità del progetto Erasmus + per la scuola primaria, ma la pandemia attuale non l’ha consentito. Ma la settimana dal 13 al 17 dicembre 2021 è stata densa comunque di esperienze, studi, ricerche, approfondimenti nell’ambito del progetto di cui la Scuola Primaria “G. Spataro” IC1 di Vasto è capofila: KA229 – School Exchange Partnerships “Coesistenza, rispetto e cooperazione.

La mobilità on line c’è stata con la Scoala Gimnaziala Anton Pann della Romania che ha organizzato le attività, in collegamento con Tacirler Egitim Vakfi Ilokokulu Turkey,  Klaipedos Eduardo Balsio menu gimnazija Lithuania e  Agrupamento de Escolas de Celorico de Basto Portugal e per l’Italia la scuola primaria “G. Spataro” di Vasto.

Presenti in una turnazione i  33 ragazzi delle classi quarte e quinte della scuola primaria “G. Spataro” IC1 di Vasto, che hanno superato una selezione sulle competenze d’inglese e hanno avuto un’approfondita preparazione per scambiare attività e esperienze con gli altri compagni delle altre delegazioni europee. Nella settimana della mobilità on line i ragazzi di Vasto di pomeriggio hanno avuto modo di vedersi on line sulla piattaforma Teams, predisposta dalla Romania, per confrontarsi sull’esperienza, raccontare ai compagni le esperienze vissute e prepararsi sulle attività del giorno successivo.

Tante le esperienze. I ragazzi della Romania hanno fatto conoscere la loro città: Râmnicu Vâlcea, che si trova a nord est di Bucarest, con una mappa virtuale e quiz. Ogni paese ha presentato il proprio paese e la scuola mediante video e power point.

Ogni giorno sono state presentate le ricette tradizionali di ogni paese, la scuola Spataro per l’Italia ha presentato: la pizza, la sagna al forno, il brodetto vastese e il fiadone. La ricetta più votata è stata quella di un dolce turco.

Sono stati presentati inoltre i balli tradizionali di ogni stato e i ragazzi vastesi hanno proposto la tarantella e la pizzica.

Sono state svolte attività artistiche con le indicazioni on line per raccontare la storia di Frosty e per costruire in ogni scuola pupazzi di neve di cartoncino colorato, ma anche attività con Padlet che è uno spazio web in cui è stato possibile raccogliere e organizzare contenuti digitali.

Interessante è stato anche il lavoro sulle bandiere per conoscere il significato e la storia delle cinque bandiere degli stati coinvolti nel progetto Erasmus, ma anche quello sui giochi preferiti.

Un grande impegno dei docenti, quelli della Romania che hanno organizzato le attività, ma anche tutti gli altri che hanno dovuto preparare i ragazzi prima e durante la mobilità. Grande emozione da parte di tutti i ragazzi convolti. Il confronto quotidiano, le attività svolte insieme, hanno suscitato curiosità e interesse e hanno consentito un approfondimento della lingua inglese.

Sarà on line anche la mobilità a febbraio 2022 con la Turchia, mentre si valuterà successivamente la possibilità di fare mobilità in presenza oppure on line con il Portogallo e la Lituania in primavera.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook