Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

A scuola di grani e legumi antichi abruzzesi

Nella Scuola Primaria 'Spataro' di Vasto è partita la realizzazione di un “orto della storia”

| di Daniela Troilo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Stamattina insieme ai bambini delle classi terze della Scuola primaria G. Spataro I.C. 1 Vasto e alla docente Rosaria Spagnuolo, abbiamo seminato in pieno campo alcuni semi di grani e legumi antichi che sono storicamente parte della gastronomia mediterranea. L’iniziativa rientra nel Progetto sulla Biodiversità legato alla Didattica sul Territorio di Orazio Di Stefano.

Tra le varietà di grano antico abruzzesi seminati ci sono: il Farro Dicocco, il grano duro Senatore Cappelli e Saragolla, il grano tenero Solina e Bolero, i cui semi sono stati gentilmente messi a disposizione dal negozio “Verdebios” di Vasto e da alcuni genitori che con grande disponibilità si sono attivati per ricercarli. A questi si sono aggiunti la semina dei semi di Lino, nota fibra tessile coltivata fin dall’antichità, e i semi di Cicerchia, una pianta leguminosa originaria del Medio Oriente, chiamata dagli antichi romani “cicerula”.

Dopo un sopralluogo con la classe e l’insegnante, abbiamo individuato come luogo deputato alla semina lo spazio antistante il parcheggio della scuola. In attesa di condizioni climatiche favorevoli, per niente scontate vista la stagione in corso, e con la collaborazione di un genitore, Gigi Bellandrini, abbiamo ripulito il terreno dalle erbe spontanee per poi passare ad una lavorazione superficiale del terreno con la zappa. Una volta tracciati i solchi e le file i bambini hanno proceduto alla semina di tutte le varietà a disposizione. Già al ritorno dalle vacanze natalizie gli alunni avranno la possibilità di osservare i germogli delle piantine seminate e, fino a primavera inoltrata, potranno cogliere le differenze di crescita e sviluppo tra le piante che per loro rappresentano una vera “novità” perché appartengono ad una coltivazione di nicchia, difficilmente ravvisabile nella campagna odierna.

Daniela Troilo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK