Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

BUONI RISCONTRI PER LA 'SETTIMANA DELLA SCIENZA' ORGANIZZATA DAL LICEO 'MATTIOLI'

Condividi su:
Con la conferenza, tenuta dall'avvocato Fabio Giangiacomo per gli alunni delle classi del triennio, sul tema ''La Costituzione Italiana: 60 anni e non li dimostra'', si è chiusa ieri, presso il Liceo Scientifico ''Mattioli'' di Vasto, la Settimana della Scienza. Un appuntamento che, giunto già alla sua nona edizione, ha coinvolto tutta la comunità scolastica con un impegno davvero notevole. La giornata di ieri ha avuto altri tre momenti di coinvolgimento: la relazione del giornalista scientifico Pier Luigi Gregori, che ha svolto per le classi quinte come ''comunicare la scienza'', l'approfondimento di Maria Luisa Mariotti, ex allieva quasi scienziata, che ha affrontato per le classi III e IV delle sezioni A e B il tema de ''I cannabinoidi e la fertilità'', la presentazione da parte della IV C del lavoro intitolato: ''Gli infiniti colori della natura''. In realtà tutta la Settimana è stata un fervore di progetti, di elaborati, di mostre, fatti dagli stessi studenti e presentati ai loro compagni con una competenza lodevole, dietro la quale, naturalmente ci sono stati l'aiuto e lo stimolo dei docenti. L'aula blu, 1'Auditorium e le aule-laboratori di Chimica e Fisica del Liceo sono stati i luoghi principali dove è stato presentato il lavoro svolto e dove sono stati approfonditi i vari argomenti proposti. Nell'Auditorium hanno parlato Alessandro Mariotti, ingegnere dell'Area di Fisica della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Chieti su ''Fluidodinamica applicata al corpo umano''; Ercole D'Ugo, Responsabile del Centro di diabetologia dell'Ospedale di Gissi, su ''Dieta Mediterranea? No grazie''; Cecilia Farina, ex allieva quasi scienziata, su ''Un antipsicotico atipico''; il dott. M. Maurizio della ASL Lanciano-Vasto sulla ''Sessualità''; Adriano Filipponi della Facoltà di Fisica dell'Università dell'Aquila su ''Suoni dell'Universo''. Nello stesso Auditorium, poi, sono stati presentati, oltre allo spettacolo teatrale ''Scusa se ti chiamo... Infinito'' (classe V C), alcuni interessanti lavori, come ''Il mondo dentro di noi'' (classe IV A), il ''Mancinismo'' (classe V A), ''Intelligentemente'' (classe V E), primo classificato al Concorso ''Parliamo di Scienza'' 2007 del Mario Negri Sud. Nell'Aula blu Stefano Calvano e Mattia Di Paolo, ex allievi quasi scienziati, hanno presentato la ''Piccola Terra nell'Universo Infinito'', la I A ha parlato de ''Le forze di tensione: nessuna di nOi è brava cOme tutte nOi messe insieme''; Idiano D'Adamo, ex allievo quasi scienziato, ha approfondito le''Infrastrutture viarie''; Alfredo Colantonio della Sezione CAI di Vasto ha discusso sul tema ''Tra mari e monti''. Diverse le attività presentate sia nel laboratorio di Chimica da Rolando Di Santo e Gloria Giovannelli, ex allievi oggi scienziati, dalla classe IV E (''I profumi della natura''), dalla classe III C (''Ti presento il DNA''), dalla classe IV G (''La chimica del mare'') e sia nel laboratorio di Fisica dalla classe IV B (''Le strategie di Archimede''), dalla classe III A (''Fin che la barca va''), sia nell'Aula ''Punto Scienza'' dalla classe III C (''Il giardino dei profumi''). Nell'Aula di Orientamento la classe IV E ha coinvolto gli alunni delle classi elementari e medie di Vasto e del territorio sul progetto ''Investighiamo il passato''. Hanno partecipato all'iniziativa le scolaresche della Ritucci Chinni, del 1° Circolo di Vasto , della Media Rossetti e Paolucci e delle Elementari di Palmoli e Pollutri. Interessante la Mostra fotografica astronomica allestita in aula blu, offerta dal Lorenzo Ilari, ex-studente del ''Mattioli'', laureando in Geologia. Molto seguiti dagli studenti sono stati sia lo spettacolo astronomico ''Un tuffo nell'Universo'', curato da A. Pepe, Direttore dell'Osservatorio Astronomico del Sannio, sia l'immersione nel cielo stellato con la cupola ospitante il planetario. Alcuni lavori sono stati presentati presso la Biblioteca del Convento dell'Incoronata. In particolare ricordiamo ''Giordano Bruno e l'Infinito'', a cura degli studenti delle classi IV E e F. Naturalmente il momento clou di tutta la Settimana è stata la conferenza-spettacolo sul tema ''Idee sull'Infinito'', a cui hanno preso parte, in una cornice di musice e versi, il dott. Eugenio Coccia, Direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso, Mons. Decio D'Angelo, parroco di Santa Maria Maggiore e il giornalista scientifico Pier Luigi Gregori. Hanno assistito con interesse alla conferenza studenti, docenti, dirigenti scolastici e diverse autorità, tra cui il presidente della Provincia Tommaso Coletti e il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte. Il Preside Nicola D'Adamo ha colto l'occasione per ringraziare quanti hanno reso possibile lo svolgimento dell'intera Settimana della Scienza, elogiando in particolare il lavoro delle prof.sse Rosa Lo Sasso e Anna Menna.
Condividi su:

Seguici su Facebook