Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Angelo Marzella: “Una Comunità a Servizio della Comunità”

“Pazienza, tolleranza, flessibilità, empatia, prontezza, sono solo alcune delle caratteristiche che ciascuno di Voi mi ha insegnato in questi oltre 170 giorni di servizio nel nostro HUB”

Redazione
Condividi su:

Angelo Marzella, che ha coordinato il centro operativo comunale di Vasto per la gestione e coordinamento della forza volontaria nello screening e nelle vaccinazioni in questi sei mesi, dopo la cerimonia di premiazione svoltasi qualche giorno fa nel Pala Bcc, esprime su facebook i suoi tanti ringraziamenti.

“Questo è stato l'insieme dei volontari civili, 280, uniti, non divisi, in più di 30 associazioni con 58 soggetti singoli, di cui ho avuto l'onore di far parte, a servizio della comunità locale, da febbraio ad oggi, nell'ambito dell'emergenza sanitaria.

Posso solo ringraziare tutti coloro che con poco o con tanto tempo, che da tanto o da poco tempo hanno dato vita alla nostra schiera di cittadini utili e consapevoli; posso solo ringraziare tutti coloro che hanno dato molto di loro stessi togliendo spazio e tempo proprio a loro stessi; posso solo ringraziare coloro che mi hanno personalmente dimostrato stima e affetto, che ricambio e condivido con tutti.

E' un dato per me certo, la collaborazione migliora la qualità della vita sociale e questa costituisce il tessuto del luogo che si abita. Vasto trova in Voi tutti una trama affidabile e sicura.

Pazienza, tolleranza, flessibilità, empatia, prontezza, sono solo alcune delle caratteristiche che ciascuno di Voi mi ha insegnato in questi oltre 170 giorni di servizio nel nostro HUB.

Al termine delle operazioni faremo un punto sulle associazioni e sui tanti singoli, ad oggi posso solo lodare tutti coloro che sono stati parte della nostra piccola ma preziosa comunità al servizio della grande comunità territoriale.

Collaborare non è scontato, esercitarne il principio è un’arte sociale, una sfida vincente ed avvincente in un mondo competitivo ed individualista."

 

Condividi su:

Seguici su Facebook