Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, OPERAZIONE A LARGO RAGGIO DELLA POLIZIA

della redazione
Condividi su:
Cinque denunce e tre espulsioni. E' questo il bilancio di una serie di controlli compiuti dal Commissariato di Polizia di Vasto diretti dal vice questore Ugo Terracciano negli ultimi tre giorni. Gli agenti hanno denunciato per false attestazioni sull'identità personale E.G., un albanese di 27 anni, residente a Fucecchio (Firenze), H.L., una cinese ventisettenne, M.S., albanese di 38 anni ed E.O., nigeriana, 32 anni. Nel corso dell'operazione, volta ad arginare il fenomeno dell'immigrazione clandestina, gli agenti hanno anche provveduto a denunciare L.R., 47 anni, residente a San Salvo, finito nei guai con l'accusa di favoreggiamento dell'ingresso irregolare di stranieri e per falso in scrittura privata. L'uomo, secondo quanto accertato dagli uomini del commissariato di via Bachelet, avrebbe rilasciato una falsa dichiarazione di ospitalità. Nell'ambito della stessa lunga operazione di controllo, sono stati raggiunti da un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale I.M., un camerunese di 39 anni, C.R., rumeno, 32 anni ed H.L. marocchino di 28 anni, tutti privi di regolare permesso di soggiorno. Dodici complessivamente gli uomini impiegati nell'operazione, che è durata 3 giorni. Gli agenti sono anche riusciti a rinvenire e recuperare in località Lebba di Vasto un autoarticolato ''Eurocargo'' Iveco, oggetto di due furti nel giro di pochi giorni, prima a Loreto Aprutino, nel Pescarese, poi a San Vito Chietino. Il mezzo pesante trasportava 236 scatoloni di diserbante, a loro volta trafugati a Spoltore, del valore complessivo di 120 mila euro.
Condividi su:

Seguici su Facebook