Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Da Cupello a Dublino per Amore!

La storia di Andrea Di Florio, infermiere, che in cerca di esperienza lavorativa ha fatto in ospedale un incontro speciale che ha cambiato i suoi progetti

Condividi su:

Andrea Di Florio ha 28 anni, è un giovane di Cupello partito in cerca di esperienza lavorativa e che ha messo le radici a Dublino.

Dopo un’importante esperienza calcistica durante le scuole superiori, Andrea Di Florio decide, grazie anche all’incoraggiamento della zia, Graziana Di Florio, operatrice del 118, attuale Sindaco di Cupello, di intraprendere il percorso universitario a Ferrara in scienze infermieristiche che conclude nel 2016. Decide dopo di trasferirsi temporaneamente in Galles per perfezionare l’inglese e intraprende il lungo iter burocratico per trasferirsi in Irlanda per svolgere il lavoro di infermiere in ospedale. Ci sono i suoi amici a sostenerlo in queste scelte, nell’idea che l’esperienza lavorativa all’estero possa dargli delle opportunità importanti.

Nel 2017 si trasferisce a Limerick, dove lavora in ospedale con grande concentrazione e responsabilità. Racconta che per tre mesi ha pensato solo al lavoro. Poi un giorno, è entrata nel reparto Aisling, una giovane e bella logopedista irlandese che colpisce subito la sua attenzione. Scatta il cosiddetto colpo di fulmine. Si presenta, offre la sua collaborazione. Lei era appena tornata da un’importante esperienza di lavoro a Singapore e aveva accettato la prima proposta di lavoro in un ospedale irlandese, anche se distante dalla sua città. Racconta Andrea che si sono incontrati successivamente per un caffè e dopo tante altre volte. Hanno cominciato a vivere insieme e poi hanno deciso di trasferirsi in Italia, per consentire a Aisling di imparare l’italiano e poter conoscere la famiglia di Andrea. In questa breve permanenza italiana, tra l’altro durante il Lockdown, Andrea ha lavorato a contratto determinato all’ospedale di Vasto nel reparto di malattie infettive. Poi hanno fatto la scelta di trovare un lavoro nella stessa città, in Irlanda. Si sono trasferiti a Bray, nella periferia di Dublino. Andrea lavora in ospedale, mentre la compagna lavora come logopedista in una comunità per minori.

Ad Andrea Dublino piace molto, per il clima, per il mare, per la gente socievole. Ci sono 5-6 locali tipicamente italiani e una bella comunità. Lui si sta abituando alla cucina irlandese, ma a casa loro si mangia anche molto italiano e ad Aisling piace cucinare ricette della tradizione abruzzese come le pallotte cace e ove.

Il 18 gennaio 2021 è nato Aldo, un bellissimo bambino, molto sorridente e curioso. Purtroppo, dice Andrea, la mia famiglia lo conosce solo con l’ausilio della videochiamate, perché con la pandemia non è possibile effettuare viaggi all’estero per il momento e non vedono l’ora di incontrarlo.

Quella necessità che all’inizio portò Andrea a spostarsi all’estero, solo per conoscere la lingua e poi per iniziare un percorso professionale, doveva essere solo una breve parentesi e invece l’incontro con Aisling cambia la vita ad entrambi, trasforma i loro progetti, dando la priorità a quella di formare una famiglia insieme. Sono entrambi estremamente felici, intensamente innamorati. Hanno entrambi ancora molti progetti professionali e familiari da realizzare insieme.

Condividi su:

Seguici su Facebook