Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Rete ciclabile transitoria: soddisfazione per i lavori, perplessità per i nuovi parcheggi

La nota della Fiab Vasto (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) per i primi interventi della 'Bike Lane' in città

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Accolto con soddisfazione l'avvio della 'Bike Lane' a Vasto, ma perplessità per la realizzazione di nuovi parcheggi contigui agli spazi destinati alle bici.

In una nota è la Fiab Vasto, la sezione cittadina della Federazione Italiana Amici della Bicicletta, ad intervenire sulla questione.

"La Fiab Vasto - vi si legge - ha preso atto con soddisfazione che l’Amministrazione Comunale ha avviato la realizzazione della Rete ciclabile transitoria, tanto attesa dai ciclisti urbani di Vasto e che come Fiab abbiamo appoggiato e condiviso seguendo il Progetto Biciplan, da poco approvato in Consiglio Comunale.

Il primo tratto di messa in opera ha riguardato in questi giorni la realizzazione della corsia ciclabile sulla Circonvallazione Histoniense e Viale Perth. Diciamo subito che la realizzazione della corsia ciclabile in entrambi i lati è conforme al Codice della Strada e resta utile per i ciclisti urbani. Lo stesso restringimento della carreggiata per le auto è conforme al Codice della Strada e di fatto funge anche da deterrente per chi infrange i limiti di velocità. Ci ha lasciati però perplessi la realizzazione di nuovi parcheggi laddove non c’erano e non erano previsti dal Progetto Biciplan, fresco di approvazione da parte del Consiglio Comunale. Principio cardine della mobilità sostenibile è quello di togliere gradualmente spazi destinati alle auto e non di crearne nuovi dedicati alla sosta, laddove tra l’altro l’offerta di parcheggi non manca. Questo intervento di fatto modifica l’ampiezza delle corsie ciclabili previste dal Biciplan che fanno parte dello stralcio di progetto della “Rete ciclabile transitoria” approvata in Giunta e che dovrebbe andare ad abolire precedenti ordinanze che entrano in contrasto  con lo strumento di pianificazione.

Ebbene se il termine “transitorio” vale come fase di sperimentazione e di trasformazione delle abitudini, nulla vieta di tornare su ciò che è previsto dai progetti iniziali approvati nel Progetto del Biciplan. Contemporaneamente ci teniamo a sottolineare che siamo avversi al coro di chi vuole osteggiare la realizzazione della rete ciclabile transitoria e che è impermeabile a qualsiasi cambiamento importante delle proprie abitudini.

Diciamo all’Amministrazione - è la conclusione della nota - di andare avanti con i lavori per la realizzazione della rete ciclabile transitoria nelle altre arterie e vie della città come da progetto approvato del Biciplan. La Fiab Vasto è sempre a disposizione per poter dare suggerimenti e contributi costruttivi, anche tecnici se nascono esigenze di modifica di alcuni tratti".

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK