Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Si parlerà anche di Rigopiano nella diretta “Stato di Abbandono” dell’UNAVI

| di Redazione
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

In occasione del sesto anniversario della strage del Tribunale di Milano, UNAVI Unione Nazionale Vittime promuove un incontro con altre associazioni di vittime di eventi catastrofici: Strage tribunale di Milano, Comitato vittime Ponte Morandi, Comitato vittime di Rigopiano, Il Mondo che Vorrei onlus, che hanno toccato con mano le responsabilità e l’assenza dello Stato.

Introduce: Aldo Claris Appiani, membro direttivo UNAVI, Modera Valentina Jannacone, membro direttivo UNAVI Coordinatrice Liguria.

Relatori:Alberta Brambilla Pisoni – Strage tribunale di Milano; Gianluca Tanda – Presidente Comitato vittime Rigopiano, Strage Rigopiano; Paola Ferretti – Socio fondatore; Marcello Martella –  Segretario; Marco Piagentini – Presidente Il mondo che vorrei onlus, Strage Viareggio; Enzo Orlandini – Consigliere dell’associazione; Egle Possetti – Comitato parenti vittime ponte Morandi, Strage ponte Morandi

 Parteciperanno alla discussione: Paola Radaelli – Presidente UNAVI Unione Nazionale Vittime;  Alessandro Continiello – Vice presidente UNAVI Unione Nazionale Vittime; On. Francesco Paolo Sisto – sottosegretario alla Giustizia; Riccardo De Corato –  assessore alla sicurezza Regione Lombardia; On. Paola Frassinetti – deputato; Alessandro Sansonigiornalista Rai 2; Matteo Cantile – direttore Primocanale; Donatella Fracesconigiornalista  Il Tirreno; Stefano Buda giornalista Il Messaggero.

 

 

 

Redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK