Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Rifiuti e rottami sotto sequestro, Circomare in azione nell'area di Punta Penna

Irregolarità al Testo Unico Ambientale contestate al titolare di un'azienda del posto

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Individuato e posto sotto sequestro, dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto nell'area industriale di Punta Penna, un ingente quantitativo di rifiuti depositati in maniera incontrollata, da un’azienda locale, in violazione delle norme contenute nel D.Lgs. 152/2006, cosiddetto Testo Unico Ambientale.

"La notevole quantità di materiale consistente in rifiuti e rottami di varia natura - si legge in una nota - ha attirato l’attenzione dei militari che verificando lo stato dei luoghi, la consistenza del materiale e rifiuti accumulati e la documentazione in possesso dell’industria ravvisavano irregolarità al Testo unico ambientale
subito contestate al responsabile".

L’attività posta in essere - si specifica - è tesa a scongiurare che gli stessi materiali, trovandosi a diretto contatto con gli agenti atmosferici, possano, attraverso le ossidazioni, disperdere le proprie particelle nel terreno e nell’ambiente circostante inquinandolo.

L’accertamento è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Vasto e veniva preventivamente effettuato il sequestro dell’area interessata per una superficie di circa 600 mq, al fine di evitare "possibili alterazioni dei luoghi interessati".

 

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK