Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Casi particolari di trasloco: che cosa c’è da sapere su ingombranti, sgomberi, modifiche agli arredi

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Molti credono che per traslocare sia sufficiente prendere delle scatole e metterci dentro gli oggetti personali da portare in casa nuova. Certo, sarebbe molto bello e facile ma il trasloco spesso prevede degli intoppi e delle situazioni un po’ complicate che non tutti sanno come gestire, soprattutto chi si trova al suo primo trasloco. Per evitare di trovarsi spiazzati davanti a certe questioni perdendo tempo ed energie, questi sono alcuni consigli e casi particolari che spesso capitano durante il trasloco.

Trasporto degli ingombranti

Spesso una delle problematiche maggiori che si può incontrare riguarda gli ingombranti, può trattarsi di una cucina con penisola, un divano a più posti, armadi 4 stagioni, mobili di antiquariato in un pezzo unico, pianoforte, etc. 

Il trasloco degli ingombranti può esser un po’ difficoltoso perché portare fuori e dentro casa certi pezzi può esser difficile, soprattutto quando si tratta di abitazioni ai piani alti, oltre a dovute precazioni riguarda la protezione degli oggetti, può esser utile prendere a noleggio un montacarichi senza dover passare dal giroscale. 

Smontaggio e modifiche ai mobili

Di solito, la maggior parte dei mobili si può smontare o addirittura modificare affinché si adattino ai nuovi spazi. Capita soprattutto se ci sono mobili fatti su misura o quando gli spazi di casa hanno una conformazione particolare con nicchie, rientranze, sporgenze e simili. 

Chiedi subito un preventivo online su www.losstraslochi.it che preveda anche operazioni di smontaggio dei mobili e addirittura modifiche affinché gli arredi possano essere sistemati alla perfezione negli spazi di casa nuova.  

Traslochi e maltempo

Non è detto che in caso di maltempo il trasloco debba esser rimandato. Infatti, non sempre è possibile spostare la data del trasloco perché ci sono delle tempistiche da rispettare. Per questa ragione, un trasloco vien eseguito anche in caso di maltempo. L’importante è prevedere dei sistemi per fornire maggiore protezione agli oggetti che possono rovinarsi per colpa della pioggia o della neve. Si possono usare dei teli di plastica per tutti quegli oggetti che sono suscettibili alle intemperie, basti pensare al cartone tripla onda degli scatoloni i quali possono perdere la loro capacità contenitiva se zuppi d’acqua. 

La stessa attenzione va dedicata agli arredi in legno, materiale che notoriamente non va d’accordo con l’acqua. Quadri, stampe e indumenti necessitano anch’essi di attenzioni extra se il meteo non è clemente. 

Traslochi o sgomberi

Capita a tutti di trovarsi durante i traslochi a fare ordine tra decenni e decenni di materiale accatastato in cantina e negli ambienti di servizio. Molti di quelli che devono cambiare casa, si trovano quindi a richiedere non solo un trasloco ma anche uno sgombero. Si tratta di un servizio che ha lo scopo di liberare completamente uno o più locali, spesso di servizio, come cantine, garage, box auto, soffitte. Sono tutti luoghi dove notoriamente si depositano cianfrusaglie, materiali poco utili nell’attesa, spesso vana, che servano un giorno.

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK